Cerca

L’INTERVISTA

Lorenzo Franci: "Siamo affiatati, vogliamo salvarci insieme"

L’attaccante della formazione bianconera è pronto per il finale di stagione in cerca dei punti necessari al mantenimento della categoria

12 Maggio 2022

Lorenzo Franci, attaccante dell’Ostiantica

Lorenzo Franci, attaccante dell’Ostiantica

Quattro vittorie consecutive ottenute contro Velletri, Palocco, Morandi ed Eur Torrino hanno permesso all’Ostiantica di scalare diverse posizioni in classifica auspicando, nelle prossime giornate, una salvezza diretta che si era fatta molto complicata fino ad un mese fa. Ne abbiamo parlato con Lorenzo Franci, autore di una doppietta nell’ultimo turno.

Buonasera Lorenzo, nell’ultimo match hai realizzato una doppietta decisiva per la vostra vittoria contro l’Eur Torrino: che gara è stata e a chi dedichi i tuoi due gol? Come ti trovi nel gruppo Ostiantica?

"I gol li dedico al mio papà e ai miei amici Adri e Pac che mi sostengono tutte le partite. Nel gruppo Ostiantica, dopo diverse difficoltà iniziali dovute soprattutto ai tanti problemi fisici e al mio ritardo di condizione, mi trovo bene. Ora siamo diventati un gruppo affiatato e sono sicuro che avremmo potuto fare e dare molto di più a questo campionato".

Ad inizio anno si pensava ad una stagione differente, ora però state recuperando il terreno perso: cosa ti aspetti da questo finale di stagione? Quali saranno secondo te le qualità fondamentali per riuscire a mantenere la categoria senza playout?

"Per salvarsi oltre che di bravi giocatori c'è bisogno di un gruppo unito, ora noi lo siamo e possiamo battagliare chiunque ci capiti davanti. Non mi aspetto nulla, dobbiamo continuare così, abbiamo ancora 3 finali da giocare".

Nel tuo percorso chi sono allenatori e compagni di squadra che ricordi con maggior piacere e con cui hai instaurato il miglior rapporto umano anche fuori dal campo?

"Come allenatore ci tengo a fare il nome di mister Fabrizio Buzzi. Alberto Cerrai è sempre stato importante (anche quando non giocavo per la sua squadra) perché mi ha sempre trasmesso a fatti e a parole grande fiducia. Fabrizio Arabia è un grande uomo, un grande ex giocatore ed ora grande amico: avrei dovuto incontrarlo prima! I miei amici, ma anche giocatori fortissimi in questa categoria che potrebbero giocare anche al di sopra, sono Nicolò Masciangelo e Filippo Sesta. Se uno dei due venisse all'Ostiantica il prossimo anno sarei felicissimo, non tutti e due insieme perché poi farei panchina. Inoltre voglio nominare i giocatori più forti di questa categoria: uno è stato il mio capitano alla Pescatori ed è Luca Lo Presti, l'altro ho avuto il piacere di giocarci quest’anno Nicholas De Santis, un giocatore di un'altra categoria proprio!”.

Se dovessi dare un consiglio ai tanti giovani di scuola calcio e settore giovanile dell’Ostiantica, cosa diresti loro per arrivare un giorno in prima squadra?

"Il consiglio che voglio dare è che prima di tutto il calcio deve restare un divertimento ma solo con l'impegno giusto ci si diverte. Quindi impegno e divertimento è il mix per giocare e divertirsi anche in prima squadra".

Quale è il sogno nel cassetto di Lorenzo Franci nel calcio? E’ un mondo in cui vorresti restare anche in un’altra veste?

"Non ho nulla da sognare: l'unico auspicio che ho è salvarci. Non mi vedo a far parte del mondo del calcio ma sarò sempre un grande tifoso ed appassionato".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE