Cerca

play off

Le pagelle di Roma-Inter: Almaviva e Nardozi decisivi, Litti prova da top player

I due marcatori, oltre ad aver segnato, si sono resi protagonisti di una prestazione più che positiva. L'esterno ex Lecce da applausi

18 Maggio 2022

Litti

Marco Litti (Foto ©Torrisi)

Dopo il 4-3 in favore dell'Inter nell'andata degli Ottavi di Finale, all'Agostino Bartolomei di Trigoria la Roma sfoggia una grandissima prestazione. I ragazzi di Gianluca Falsini vincono per 2-0 grazie ai gol di Nardozi e Almaviva strappando il pass per i Quarti di Finale. Clicca qui per leggere cronaca e tabellino. Di seguito le pagelle del match.

ROMA
De Franceschi 7 
Poco sollecitato dal reparto avanzato nerazzurro, quando necessario si fa trovare pronto neutralizzando il rigore di Spinaccè che avrebbe riaperto la gara.
De Luca 6.5 Spinge meno del solito, ma tiene alla grande uno dei migliori prospetti dell'Inter, Fois, arginandolo del tutto.
Dal 14’st Feola 6.5 Entra in un momento delicatissimo mettendo al servizio di compagni e allenatori la sua autorità. 
IL MIGLIORE Litti 7.5 Con il passare del tempo le sue prestazioni sono sempre più in crescita. Nel primo tempo Gaverini e Della Mora non lo prendono mai e anche per questo verranno sostituiti all'intervallo. Pennella sulla testa di Almaviva il cross vincente per il raddoppio.
Dal 31’st Carpineti 6 Sostituisce uno stremato Litti per l'ultima parte di gara. Bravo e intelligente nella gestione di diversi palloni
Ragone 6.5 Parte da difensore centrale neutralizzando Mosconi e Spinaccè in scioltezza. Nella ripresa viene dirottato sulla linea dei centrocampisti ma la sua prestazione non perde mai di qualità.
Mirra Insieme a Ragone e Plaia fa un buonissimo lavoro difensivo. Peccato per l'ingenuità in occasione del fallo su Mosconi che ha giustamente condotto l'arbitro ad assegnare il penalty. Un piccolo neo su una prova comunque più che positiva.
Plaia 6.5 Parte un po' troppo timido, ma con il passare dei minuti la Roma prende sempre più campo costringendo l'Inter a giocare solo di rimessa. Con Mirra e Ragone ha alzato un vero e proprio muro davanti a De Franceschi.
De Campos 6.5 Alterna buone giocate ad altre meno precise, ma in generale anche la sua è stata una buonissima prestazione. 
Dal 31’st Papa Entra nel finale per tenere impegnata la retroguardia dell'Inter e ci riesce. Peccato per il mancato tris nel finale negatogli da Castelnuovo.
Tumminelli 5 Parte bene ma pian piano tende a spegnersi. Un'altra espulsione da giocatore ingenuo che pesa sul suo curriculum stagionale gli costringe ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco e, soprattutto, a saltare - almeno - l'andata dei Quarti di Finale contro la Lazio. Ed è anche il capitano di questa squadra. 
Mannini 7 Solita prestazione di quantità e qualità. Un suo movimento inganna Castelnuovo in occasione del tiro-cross di Nardozi. Nella ripresa viene spostato sulla corsia di destra, ma il suo apporto non manca mai. 
Almaviva 7.5 In una posizione di campo non proprio congeniale dà il meglio di sè tenendo sotto scacco l'intera difesa avversaria insieme a Nardozi e Mannini. Ha il merito di sfruttare al meglio l'assist di Litti per il gol del 2-0.
Dal 20’st Della Rocca 6 Entra in un momento delicatissimo della gara contribuendo a confezionare il risultato in maniera definitiva.
Nardozi 7 Dai suoi piedi arriva il gol che apre le danze. Poi ne sfiora almeno un altro paio, a volte è poco lucido nelle scelte ma lotta a tutto campo dando battaglia a chiunque si trovi nei suoi paraggi. Dal punto di vista della voglia è tornato il Nardozi di un tempo, quello che in questa stagione non si è visto troppo per quelle che sono le sue qualità. 

ALLENATORE Falsini 8 Finalmente una grande Roma! Il 5-2-3 funziona e alla grande. Il trio difensivo neutralizza totalmente il reparto avanzato dell'Inter e l'attacco giallorosso, ben supportato dal centrocampo e dai due esterni di fascia, svolge un ottimo lavoro. 

INTER
Castelnuovo 6 Non ha eccessive colpe sui due gol, nella ripresa compie tre ottime parate che evitano all'Inter di capitolare
Della Mora 5 Primo tempo quasi da incubo per il terzino nerazzurro che viene puntualmente puntata e superato da un super Litti.
Dal 1’st Re Cecconi 6 Rileva un Della Mora in grande difficoltà all'intervallo ma nella ripresa viene poco sollecitato dalla sua parte
Castegnaro 6 Nella prima frazione è tra i "meno peggio" nell'Inter, ma Annoni decide di sostituirlo dopo dieci minuti dalla ripresa delle ostilità
Dal 10’st Bordoni 6 Prende il posto di Castegnaro senza spiccare per particolari giocate o interventi
Gaverini 5 Insieme a Della Mora non riesce mai ad arginare Litti e Mannini, se non con una serie di falli. Prima di essere ammonito viene cambiato da Annoni all'intervallo.
Dal 1’st Lavelli 6 Entra per dare nuova linfa alle offensive nerazzurre ma non riesce nell'intento.
Garonetti 5.5 Prestazione sufficiente in linea generale, ma in occasione dei due gol poteva fare qualcosa in più.
Chiesa 5.5 Stesso identico discorso fatto per Garonetti. Insieme a Garonetti si è fatto sorprendere dal colpo di testa di Almaviva sul secondo gol.
Venturini 5.5 Da uno come lui ci si aspettava sicuramente qualcosa in più. Non riesce ad infondere qualità alla manovra interista.
Dal 10’st Bertagnon 6 Subentra nella ripresa per conferire maggiore freschezza ai suoi ma non si rende protagonista di chissà quale giocata.
Fois 5.5 Un altro top player di questa Inter che viene completamente neutralizzato da De Luca & Co. 
Dal 10’st Ciardi 6 Puro talento classe 2007, viene gettato nella mischia, forse troppo tardi.
IL MIGLIORE Mosconi 6.5 Riceve pochissimi palloni giocandoli con lucidità e qualità. Si guadagna il calcio di rigore che avrebbe potuto riaprire la contesa
Dal 37’st A. Mocchetti sv
Tigani 5.5 Nel primo tempo è uno dei pochi a caricarsi la squadra sulle spalle chiedendo continuamente il pallone. Con il passare dei minuti tende a scomparire dal campo.
Spinaccè 5 Spento e sempre fermato dai difensori giallorossi, sul suo conto pesa tantissimo l'errore dal dischetto
Dal 1’st De Pieri 6 Il fantasista cresciuto nella Liventina non riesce a dare una marcia in più ai suoi

ALLENATORE Annoni 4.5 La sua Inter sbaglia l'approccio alla gara e tutto il resto. Il modulo proposto da Falsini mette in estrema difficoltà i nerazzurri. Mezzo voto in meno per non esser riuscito a dare la scossa, nè a parole nè con le sostituzioni effettuate. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE