Cerca

play off

Nardozi e Almaviva, che grande Roma! Inter battuta, sarà derby

Ai Quarti di Finale i giallorossi affronteranno la Lazio di Marco Alboni, uscita vittoriosa dal doppio confronto con l’Empoli

18 Maggio 2022

Esulta la Roma

Esulta la Roma (Foto ©Cervera)

UNDER 16 SERIE A E B - RITORNO OTTAVI DI FINALE
ROMA - INTER 2-0 

ROMA De Franceschi 7, De Luca 6.5 (14’st Feola 6.5), Litti 7.5 (31’st Carpineti 6), Ragone 6.5, Mirra 6, Plaia 6.5, De Campos 6.5 (31’st Papa 6), Tumminelli 5, Mannini 7, Almaviva 7.5 (20’st Della Rocca 6), Nardozi 7 PANCHINA Guerrieri, Cioffredi, Ceccarelli, Obleac, Musella ALLENATORE Falsini

INTER Castelnuovo 6, Della Mora 5 (1’st Re Cecconi 6), Castegnaro 6 (10’st Bordoni 6), Gaverini 5 (1’st Lavelli 6), Garonetti 5.5, Chiesa 5.5, Venturini 5.5 (10’st Bertagnon 6), Fois 5.5 (10’st Ciardi 6), Mosconi 6.5 (37’st A. Mocchetti sv), Tigani 5.5, Spinaccè 5 (1’st De Pieri 6) PANCHINA Tommasi, Sotgia ALLENATORE Annoni

MARCATORI Nardozi 25’pt, Almaviva 29’pt
ARBITRO Di Loreto di Terni, 5.5
ASSISTENTI Scionti e Raganelli di Roma 1
NOTE Al 36’pt rigore parato da De Franceschi (R) a Spinaccè (I) Espulsi Al 40’st espulsi Tumminelli per doppia ammonizione (R) Ammoniti Nardozi, Re Cecconi, De Luca, Tigani, Mannini Angoli 2-2

Il 4-3 per l’Inter all’andata è ribaltato. I Quarti di Finale adesso sono realtà e al prossimo turno, in programma domenica, sarà derby contro la Lazio di Marco Alboni, che ha battuto l’Empoli per 1-0. A Trigoria la Roma sfoggia una prestazione sostanzialmente perfetta e si concede la possibilità di continuare a sognare il Tricolore. L’avvio dei padroni di casa è arrembante come domenica, la formazione di Annoni non riesce a contenere i giallorossi che sulla corsi di sinistra trovano sfogo alle proprie manovre. Sin dal primo minuto di gioco l’asse Litti-Mannini crea numerosi grattacapi a Gaverini, che deve ricorrere spesso al fallo per arginare il duo capitolino, e soprattutto a Della Mora che di fatto non riesce mai a prendere l’ex Lecce. La Roma tiene alla grande il campo, il 5-2-3 di mister Falsini funziona benissimo e l’undici di Annoni non riesce mai a replicare. Dopo un paio di tentativi non troppo convinti, il pericolo più grande arriva con un destro da dentro l’area di Tumminelli murato dalla difesa nerazzurra. A metà frazione, però, gli sforzi della Roma vengono premiati. Nardozi riceve nei pressi del vertice destro dell’area di rigore e lavora benissimo il pallone prima di crossarlo verso Mannini. Il 9 non arriva all’appuntamento con la traiettoria, ma il suo movimento inganna Castelnuovo che vede scorrere beffardamente in porta la sfera. La Roma è in vantaggio! L’Inter crolla e quattro minuti più tardi incassa il raddoppio. È ancora un affondo di Litti e la conseguente pennellata mancina dell’ex Lecce a permettere a Almaviva di staccare in area di rigore. Garonetti e Chiesa si dimenticano completamente del fantasista giallorosso che colpisce di testa in libertà spedendo alle spalle di Castelnuovo. Ad una decina di minuti dal termine un’ingenuità di Mirra rischia di costare caro alla Roma. Il centrale difensivo atterra Mosconi in area di rigore e per l’arbitro non ci sono dubbi, si va dal dischetto. A presentarsi sulla battuta è Spinaccè che opta per la soluzione centrale, De Franceschi si distende sulla sua sinistra ma con i piedi riesce a respingere il penalty. Si rientra negli spogliatoi sul parziale di 2-0. All’intervallo è rivoluzione Inter. Annoni rileva Della Mora, Gaverini e Spinaccè inserendo Re Cecconi, Lavelli e De Pieri. Le tre sostituzioni non giovano più di tanto al tecnico interista che nei primi dieci minuti vede i suoi comunque spenti. L’unica conclusione verso la porta è infatti per la Roma con un colpo di testa di Plaia su piazzato di Mannini che Castelnuovo intercetta con facilità. Allora Annoni effettua altri due cambi: fuori Fois e Castegnaro, dentro Bertagnon e Ciardi, ma l’Inter non si accende mai. Al 19’ una rapida ripartenza della Roma, ben condotta da Ragone (dirottato a centrocampo dopo l’ingresso di Feola) permette al 4 di pescare Almaviva sulla sinistra che cerca Nardozi in area, l’assist è perfetto ma il centravanti si divora una ghiotta chance davanti a Castelnuovo. Da lì in avanti la Roma è brava a gestire il doppio vantaggio senza rischiare nulla. I fantasmi di domenica scorsa sono scacciati e la tenuta mentale resta di altissima fattura fino al triplice fischio. È una vittoria da squadra matura e consapevole. È una vittoria da grande squadra. È la vittoria di una Roma che forse non abbiamo mai visto così in forma come oggi, considerando soprattutto il valore dell’avversario. I 2006 dell’Inter rappresentano un gruppo ricchissimo di talento, totalmente neutralizzato all’Agostino Di Bartolomei. Nei minuti di recupero Nardozi prima e Papa poi vanno anche vicini al tris. Dopo il 4-3 in favore dei nerazzurri all’andata, la Roma vince per 2-0 e strappa il pass per i Quarti di Finale. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE