Cerca

SCOPIGNO CUP

Roma, battuto anche il Netfchi Baku. Giallorossi in semifinale

La formazione di Falsini stacca il pass per il 2 settembre, giornata della semifinale (in mattinata) e dell’eventuale ultimo atto (nel pomeriggio)

31 Agosto 2022

Morucci, suo il primo gol ©Massimiliano Cervera

Morucci, suo il primo gol ©Massimiliano Cervera

SCOPIGNO CUP - SECONDA GIORNATA 
ROMA - NEFTCHI BAKU 1-0

ROMA Stomeo 6, Tesauro 6 (1’st Marchetti 6.5), Cama 6, Obleac 6.5, Nardin 6 (18’st Terlizzi 6), Zinni 6, Malafronte 6.5 (15’st Panico 6), Arduini 6, Belmonte 5.5 (15’st Sacchi 6), Di Nunzio 6, Morucci 6 (15’st De Caro …) PANCHINA De Marzi, Feola ALLENATORE Falsini 

NEFTCHI BAKU Garagozlu 7, Javadov 6.5, Nabiyev 6, Mahmudzade 6 (18’st Maharramli 6), Gurbanli 6, Imamalievi 6, Brown 6 (9’st Shabazov 6), Safarli 6, Aghalarov 6.5 (22’st Tahirli sv), Hatamov 6.5 (15’st Muradov 6), A. Mammadov 6.5 PANCHINA Garayev, Shabazov 

MARCATORI Morucci 24’pt 
NOTE Angoli 10-0

Dopo il successo sulla Lodigiani all’esordio nella kermesse di ieri, la Roma ottiene altri tre punti contro il Netfchi Baku. Parte subito forte la formazione di Falsini che dopo 60’’ sfiora il gol con il colpo di testa di Morucci sulla pennellata di Cama, palla deviata in corner. Dalla bandierina Di Nunzio opta per la soluzione corta, Tesauro calcia col destro di prima intenzione trovando la pronta risposta di Garagozlu. Il Netfchi Baku replica con un paio di ripartenze potenzialmente pericolose ma gestite al meglio dalla retroguardia capitolina. Al 24’ l’imbucata di Nardin per Morucci è perfetta, l’11 elude la chiusura dei due centrali avversari, controlla la sfera e fulmina Garagozlu per il vantaggio giallorosso. Alla mezz’ora la chance più grande per la compagine azera: Aghalarov scappa via sulla destra, Nardin non tiene il confronto e l’attaccante serve perfettamente Hatamov che a porta sguarnita calcia clamorosamente sopra la traversa. Si va al riposo sul parziale di 1-0.

Nella ripresa Falsini riparte con gli stessi undici, eccetto Marchetti al posto di Tesauro. Proprio il numero 14 si mette in luce ad inizio seconda frazione con un affondo sulla destra e la palla in mezzo per Di Nunzio che calcia di prima ma trova la pronta risposta, con i piedi, di Garagozlu. La Roma si rilassa troppo e il regalo di Belmonte, che mette in moto un contropiede avversario, è una sirena d’allarme. Subito dopo Zinni non legge bene un rinvio di Garagozlu, Murad Mammadov s’invola e lascia sul posto Obleac prima di calciare di un soffio sopra la traversa. Protogonista ancora il portiere azero sulla conclusione da distanza ravvicinata di Morucci, riflessi impeccabili e palla in corner. Dopo una girandola di sostituzioni ambo le parti, il triplice fischio mette fine alla contesa. Prova gagliarda quella del Netfchi Baku, che con fisicità, abnegazione e corsa ha messo un freno alla maggiore qualità della Roma. Proseguono gli esperimenti di Falsini in vista della nuova stagione: da Nardin braccetto di sinistra della difesa, a Obleac tornato finalmente al 100%. Molto bene anche Malafronte in mezzo al campo. Tra le fila del Netfchi Baku da segnalare il portiere Garagozlu, autore di un’ottima prestazione per posizionamento tra i pali, riflessi e gioco con i piedi. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE