Cerca

Speciale derby

Roma, l'Osservato Speciale: Matteo Cichella

Il play giallorosso potrebbe rappresentare la chiave di volta della stracittadina del Green Club

23 Settembre 2022

Matteo Cichella

Matteo Cichella, fondamentale il suo ingresso (Foto ©Torrisi)

Domani alle 15.00 scatta l'ora X. Calcio d'inizio, il pallone che saluta il cerchio del centrocampo e parte alla ricerca della rete. Se a gonfiarsi sarà la porta giallorossa o quella biancoceleste - o chissà magari entrambe - lo scopriremo presto. Certo è che sarà una stracittadina fondamentale, un derby che fornirà indicazioni importanti su quello che potrà essere il cammino di Roma e Lazio. Tra dubbi e certezze, il tecnico Tugberk Tanrivermis prepara i suoi ad una delle sfide più attese dell'anno. Tra le certezze, a meno di clamorosi scossoni dell'ultima ora per quanto concerne l'undici iniziale, c'è sicuramente Matteo Cichella. Il playmaker classe 2005, reduce da una stagione di altissimo livello in forza all'Under 17 di Marco Ciaralli, è oramai un certificato leader della truppa romanista. Le chiavi della cabina di regina sono roba sua da tempo. Quello stesso tempo che gli ha permesso, domenica dopo domenica, di crescere in maniera sempre più esponenziale sino a diventare ciò che rappresenta adesso per la Roma: una certezza, per l'appunto. All'esordio interno contro il Genoa non ha fatto altro che confermare che la sua crescita non si è certamente arrestata, tutt'altro. In fase d'impostazione, come di consueto, ha sbagliato poco e niente. Il tutto abbinato a geometrie e verticalizzazioni di alto profilo, mai banali e sempre volte alla ricerca del passaggio chiave per scardinare la difesa rossoblù. Un tutto che però continua ad ampliarsi visto e considerata la rinnovata capacità di spezzare le trame avversarie, dote curata e sviluppata proprio nella scorsa annata. Anche e soprattutto per quest'ultimo fattore il suo apporto sarà importante contro una squadra, la Lazio, che fa del centrocampo la vera spinta del proprio potenziale offensivo. Nazzaro ad orchestrare la manovra, coadiuvato ai suoi lati da Di Tommaso e Oliva, più il trequartista Di Porto saranno scomodi clienti per il centrocampo romanista. E per quanto riguarda l'attacco della porta, chissà che Cichella non sfoggi qualche altra prodezza balistica come lo scorso anno o come una settimana fa. Ne sa qualcosa il portiere Bertini del Genoa, chiamato più volte a volare da un lato all'altro della porta per evitare che i palloni scagliati dal destro di Cichella gonfiassero la rete. Prevedere il futuro è sempre cosa ardua e non sappiamo di che pasta sarà la prestazione di Cichella contro la Lazio, ma su una cosa siamo sicuri: è lui il nostro Osservato Speciale in casa Roma. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE