Cerca

focus

Sulle ali della vittoria: quando il gol arriva dagli esterni

Non importa squadra o categoria, mai come nell'ultimo weekend a fare al differenza sono stati gli attaccanti di fascia

03 Ottobre 2017

Fondi, con 3 gol ha trascinato la Viterbese © Lori

Fondi, con 3 gol ha trascinato la Viterbese © Lori

Fondi, con 3 gol ha trascinato la Viterbese © Lori

In un calcio dove niente è lasciato al caso, dove la tattica è curata in ogni dettaglio, trovare la giocata in grado di spaccare la partita è sempre più difficile, soprattutto nelle corsie centrali. Chiamatelo traffico, o densità se preferite, ma rimane il fatto che sempre più spesso gli allenatori scelgono di affollare il corridoio centrale nel tentativo di dirottare pericoli e iniziative avversarie verso la fascia. Tendenza che ha portato così ad un'evoluzione naturale dell'esterno d'attacco: non più semplice pendolino con il compito di correre su e giù sul binario, ma risorsa indispensabile per scardinare le difese avversarie. C'è chi sull'out, destro o sinistro che sia, ci ha messo un 10 chi invece un 9, sfumature diverse, ma sintomatiche perchè a far saltare il banco sono sempre più spesso gli attaccanti esterni. Ora, senza abbandonarsi ulteriormente alla retorica, basta dare un'occhiata all'ultimo weekend. Non importa squadra o categoria, mai come in quest'ultima giornata le gioie sono corse lungo le corsie esterne. E' questo il caso della Roma di Alberto De Rossi che al Tre Fontane ha fatto un sol boccone del Bologna. I rossoblu sono andati in tilt sulle sfuriate di Keba, esterno velocissimo e fresco di rinnovo, tornato a far male proprio come un anno fa, con tanto di doppietta. Doppietta anche per Bamba, stessi colori ma categoria diversa. Due gol al Pescara e quei tagli dalla fascia che hanno fatto decisamente male agli abruzzesi usciti malconci da Trigoria. L'Under 17 si conferma terreno fertile per gli attaccanti esterni visto che anche in casa Lazio l'exploit è firmato da uno che la fascia ha imparato a farla sua. E' il caso di Nicodemo, nato attaccante poi dirottato sull'esterno dove non sembra aver perso il vizio del gol. Due reti al Chievo Verona con cui ha trascinato i suoi fuori dal momento buio di inizio stagione regalando il primo punto dell'anno alla formazione di D'Andrea. Stessa classe d'età, ma stavolta nel campionato destinato ai club di Serie C, troviamo il giocatore che più di ogni altro questa settimana ha fatto la differenza: parliamo di Fondi, attaccante della Viterbese Castrense di Livi. Prestazione esagerata per il numero 11 che asfalta la Juve Stabia con una tripletta da urlo. Attaccanti esterni decisivi anche nell'Under 16 dove Cancellieri e Tueto Fotso, che è uno che a Falsini piace usare praticamente in ogni posizione del tridente, hanno timbrato il cartellino guidando i capitolini nel pirotecnico 5-3 sul Pescara. Categorie, squadre e situazioni diverse ma con lo stesso risultato: con ali così volare non è mai stato tanto semplice.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE