Cerca

In nazionale

Castaldo, esordio con gol nell'Italia Under 15

Il talento ex Tor Tre Teste, ora al Parma, comincia alla grande l'avventura a Coverciano nella selezione Centro-Nord

18 Ottobre 2018

Thomas Castaldo

Thomas Castaldo

Thomas Castaldo

Dai Dilettanti romani del Tor Tre Teste all’Italia Under 15, attraverso la maglia Crociata del Parma. E’ questa, in pochi mesi, la parabola in costante ascesa di Thomas Castaldo, detto “Batman” per  via dei vistosi occhiali da supereroe che indossa in partita, i quali, oltre a correggergli la miopia gli danno poteri speciali, come quelli di inquadrare bene la porta e segnare gol pesanti. Tipo quello di oggi in Nazionale, pochi istanti prima del triplice fischio, esattamente come gli era successo a Livorno nell’ultima trasferta toscana della sorprendente formazione Under 15 del Parma che guida, isolata, la classifica del Campionato Nazionale Serie A e B di Categoria, con alle spalle niente di meno che la Juventus. Un sinistro al volo ad incrociare sul secondo palo – alla Icardi –, con palla nell’angolino basso alla destra del portiere, valso la rete del pareggio all’ultimo sospiro dei Bianchi (1-1) – di cui indossava la casacca numero 18, entrato all’inizio della ripresa – contro gli Azzurri, che in analoghe circostanze, cioè allo scadere del primo tempo, erano passati per primi in vantaggio con Mele. “La mia caratteristica – spiega Castaldo a www.parmacalcio1913.com – è proprio quella di crederci sempre e di provarci fino all’ultimo, sperando che arrivi il gol. Se non arriva l’importante, almeno, è che giochi bene. Poi se arriva, meglio ancora, e oggi è arrivato. E’ stato emozionante vestire la maglia dell’Italia e sono felice di questa esperienza e contento per il gol. Io arrivo dai Dilettanti: se sono qui oggi il merito è anche dei miei compagni del Parma e dello staff.” Il gol, forse sarebbe potuto arrivare anche prima se un altro attaccante non fosse stato egoista nel voler fare tutto da solo, anziché servirlo, visto che era meglio piazzato:“Sono tutti molto bravi, veniamo tutti da squadre di professionisti, sono ottimi giocatori”. Questo X Factor collettivo si spera possa essere per Batman non un punto d’arrivo, ma di partenza. “Speriamo possa esserci un seguito perché è sempre bello indossare la maglia azzurra. Mister Patrizia Panico già ci conosceva come ruolo, a me e ai miei compagni ha chiesto da dove arrivavamo. Sono felice: è stata una bellissima esperienza, ma ora torno subito a pensare al Parma”. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE