Cerca

LA NOVITA'

GR Review, Maurizio Rossi: "La Cina? Si mangia anche bene"

Protagonista della puntata pilota del nostro nuovo progetto editoriale, il tecnico laziale ci ha raccontato della sua avventura in Oriente: "I ragazzi hanno voglia di imparare"

29 Gennaio 2019

Maurizio Rossi @GazReg

Maurizio Rossi @GazReg

Maurizio Rossi @GazReg

“La soluzione non è l’Oriente” cantavano i Bluvertigo “ma poter scegliere di andarci a piacimento”. Deve averli presi alla lettera Maurizio Rossi, uno dei tecnici più vincenti della nostra regione. Che da qualche mese ha deciso di partire, di sposare l’avventura cinese. Lunedì 28 gennaio, è ufficialmente partito il nostro nuovo progetto editoriale: GR Review. Si tratta di un format video durante il quale, ogni lunedì, approfondiremo i contenuti del nostro giornale e intervisteremo molti dei protagonisti del calcio laziale. 

 

Il primo ospite, e come poteva essere altrimenti, è stato proprio Maurizio Rossi che direttamente dalla Cina ha voluto aggiornarci sul suo percorso: “Sto benissimo qui – ha spiegato il tecnico – ho trovato una cultura molto evoluta ma quella me l’aspettavo. Mi ha sorpreso il mangiare: non pensavo di poter gustare piatti così buoni”. Ma di cosa si occupa nello specifico Rossi? “Partecipo a tre progetti. Nel primo lavoro alle dipendenze di una società di Serie A: metodologia. Poi collaboro con il Governo Cinese: ho la gestione diretta di una serie di rappresentative. In ultimo formo docenti delle scuole secondarie che hanno come obiettivo principale lo sviluppo del calcio”. Il pallone cinese ha più pregi o più difetti? “Sicuramente più pregi: i ragazzi hanno molta voglia di imparare. Ma ve ne parlo appena torno: in Primavera. Mi mancate”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE