Cerca

L'analisi

L'innovazione del Santa Maria: dal Liceo sportivo agli eSports

Lo storico Istituto capitolino, da sempre all'avanguardia, apre a nuovi orizzonti; dalla formazione dei giovani per una carriera sportiva professionale all'aggregazione sociale tramite gli sport elettronici

27 Febbraio 2019

©Istituto Santa Maria

©Istituto Santa Maria

©Istituto Santa Maria

Dal 1889 fino ad oggi L’Istituto Santa Maria, una delle scuole più prestigiose di Roma, ha rappresentato un centro educativo scolastico che si propone di condividere, con la famiglia e la società, l’esercizio del compito educativo. Con la sua attività didattica, l’Istituto partecipa all’organizzazione ed erogazione di un servizio di pubblico interesse concorrendo al progresso civile, morale e culturale con una sua specifica proposta. É dedito inoltre a numerosi tipi di innovazione, come ad esempio il Liceo scientifico a indirizzo sportivo attuato nel 2015, volto all’approfondimento delle Scienze motorie e differenti discipline sportive all’interno di un ampio quadro culturale che comprende anche il diritto e l’economia, con la funzione di guidare lo studente nell’ acquisizione delle competenze necessarie per affrontare la carriera sportiva professionale, che tenga presente l’interazione tra le diverse forme del sapere, l’attività sportiva e la cultura dello sport.  


Motivo per cui quest’anno ha ideato un progetto da attuare a scuola con le competenze di diritto ed economia acquisite durante il corso degli anni, che consiste nell’ideazione e nella fondazione di una  Associazione Sportiva Dilettantistica in ambito eSport la quale, sotto l’egida del CSI Nazionale, verrà coordinata da un componente della Direzione Nazionale, Stefano Gobbi, Direttore Area Comunicazione e Relazioni Esterne. Inoltre il  CSI Nazionale partirà a breve con un progetto a livello statale sugli eSports con obiettivo quello di riconoscerli in un’unica Organizzazione. Essa programmerà eventi e tornei, definirà qualifiche tecniche e dirigenziali e somministrerà formazione, con possibile riconoscimento professionale.


Questo permetterà di formare un gruppo di persone capaci di scambiarsi informazioni attraverso la rete, dando così vita a un forum interattivo (community) in cui le persone ritrovino le attività di loro interesse, e di creare un’unica realtà in cui coesisteranno tutte le associazioni e-sportive tutt’ora esistenti. Sebbene il fenomeno degli eSports non possa prescindere da una componente virtuale, questo settore specifico permette comunque di raggiungere un certo grado di aggregazione sociale: la rete permette ai players di giocare e di entrare in contatto con persone provenienti da diverse parti nel mondo. La bellezza degli eSports deriva direttamente dal fatto che il linguaggio utilizzato sia uguale per tutti, ciò permette di eliminare tutti i tipi di discriminazione che possano infettare sia il mondo sportivo che virtuale.


Rispetto questo aspetto l'Istituto Santa Maria é dedito all'accoglienza e all'inclusione di ragazzi di qualsiasi tipo di cultura o nazionalità, dando vita ad un ambiente multiculturale.  Il progetto avrà inizio con un torneo di FIFA 19 organizzato all’interno dell’Istituto. Ad esso parteciperanno i ragazzi delle scuole medie e delle superiori, i quali avranno a disposizione numerose facilities offerte dalla scuola stessa. Esse comprendono lavagne elettroniche multimediali presenti in ogni classe e 2 laboratori d’informatica, entrambi costituiti da un computer centrale collegato a postazioni complete di monitor, tastiera e mouse.  Il torneo inizierà i primi di Maggio, e  sarà composto da gironi con partite di andata e ritorno. Dalle semifinali in poi le partite saranno proiettate nell’ aula magna presente all’interno della struttura, alle quali potranno assistere tutti gli alunni . Il giorno della finale verrà premiato il vincitore e verrà inaugurata l’ ASD, con l’esclusiva presenza di Gazzetta Regionale che commenterà la finale in diretta su Twitch.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE