Cerca

l'intervista

Lazio, parla Bianchessi "Lavoriamo in ottica futura"

Il direttore del settore giovanile parla ai microfoni di Tuttomercatoweb.com del livello raggiunto dai gruppi biancocelesti

22 Ottobre 2019

Bianchessi, Responsabile del Settore Giovanile @SSLazio

Bianchessi, Responsabile del Settore Giovanile @SSLazio

Bianchessi, Responsabile del Settore Giovanile @SSLazio

Facendo un bilancio su questo avvio di stagione dell'andamento dei vari gruppi biancocelesti del settore giovanile, questo non potrebbe che essere positivo. Rocchi è primo, Alboni è in piena lotta playoff, Ruggeri sta avendo più difficoltà, ma le qualità la sua squadra ce l'ha. Anche l'Under 13 e 14 hanno iniziato alla grande. Per parlare proprio di questo momento positivo è intervenuto Mauro Bianchessi, che ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com si dice estremamente soddisfatto del lavoro fatto fin qui: "La stagione è iniziata bene, è vero. Merito del lavoro fatto in questi 28 mesi laziali. Tutto il Settore Giovanile ci sta riempendo di soddisfazioni e questo è un dato di fatto". Il Direttore elogia il processo di crescita del settore: "La prova della nostra crescita sono i tanti giocatori chiamati a rappresentare la maglia della Nazionale. Sei quelli italiani, uno che invece ha optato per quella romena. L'obiettivo è crescere senza farci condizionare da classifiche e risultati, che comunque ci sorridono. Stiamo facendo un lavoro mirato alla crescita dei ragazzi, formandoli e preparandoli per un futuro in Prima Squadra". Quali sono li idee dietro questo progetto? Bianchessi risponde anche a questa domanda: "Individuiamo giocatori giovani con determinate qualità che pochi competitor vedono. Il nostro investimento nel mercato giovanile è minimo (200 mila euro circa) se paragonato alle altre società, ma grazie al lavoro sulla persona riusciamo a competere allo stesso livello degli altri. Vogliamo che qualcuno di questi un giorno possa giocare allo Stadio Olimpico". Bianchessi continua spiegando su quali basi si fonda la mentalità biancoceleste: "Idee, competenza, pazienza e meritocrazia. Abbiamo puntato a creare competitività all'interno di ogni gruppo, così da far rendere al meglio tutti i giocatori". Piccola parentesi poi sulle spese: "Abbiamo ottimizzato le risorse. Ad oggi le nostre spese, esclusa la Primavera, sono di 2.3 milioni in tutto. Un numero che comparato con le altre non sta in piedi, perchè nel calcio non sempre 1+1 fa 2 e i risultati si possono ottenere al di là dei soldi". Ultime battute sul futuro: "La nostra forza è Claudio Lotito. Stiamo pensando a nuove idee ma non è ancora il momento di parlarne".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE