Cerca

Focus

Roma, dal mercato la marcia in più: Mannini sugli scudi

All'esordio stagionale i ragazzi di Rubinacci non hanno mancato l'appuntamento con la vittoria. Ottime risposte dagli ultimi arrivati

06 Ottobre 2020

Roma, dal mercato la marcia in più: Mannini sugli scudi

Occhi svetta di testa ©De Cesaris

Una grande vittoria, rotonda, netta e che non ha lasciato spazio ad interpretazioni. Il 5-0 alla Reggina, squadra che comunque non ha costituito uno scoglio insormontabile, certifica tutto il potenziale tecnico dei 2006 giallorossi, una categoria sulla quale Bruno Conti ha messo pesantemente mano nella recente sessione di mercato. Ed è proprio dai neo arrivati che sono arrivate grandi risposte. Tommaso Occhi, Mattia Mannini e Domenico Musella, subentrato dalla panchina, hanno dimostrato di essersi integrati al meglio nei meccanismi di Rubinacci. Il difensore proveniente dalla SPAL ha agito sul centro sinistra, mettendo in atto una prestazione positiva. Non tanto dal punto di vista dei compiti primari di un centrale (la Reggina non ha mai impensierito la retroguardia giallorossa), ma sotto l'aspetto dell'impostazione della manovra. L'ex estense, al pari del suo compagno di reparto, William Feola, ha fatto intravedere subito ottime qualità nell'uscita palla al piede gettandosi in proiezione offensiva in un paio di circostanze. Molto bene anche nella gestione del possesso, tutt'altro che sterile, bensì sempre volto alla ricerca del filtrante tra le linee per servire i centrocampisti.

Mannini mentre segna il primo gol in maglia giallorossa ©De Cesaris

A proposito di centrocampisti, chi ha rubato la scena domenica mattina al Fulvio Bernardini è stato senza il minimo dubbio Mattia Mannini. Un vero e proprio trattore che nella zona mediana del campo ha fatto il bello ed il cattivo tempo. Un recupera-palloni impressionante che ha stroncato sul nascere alcune delle poche iniziative granata. L'ex Spezia ha però stupito soprattutto per capacità di inserimento. Emblematica la rete che ha aperto le danze a Trigoria: il numero 8 è sgusciato tra le maglie dei difensori calabresi grazie ad un ottimo tracciante di Reale; stop a seguire, finta che manda a vuoto il portiere e palla depositata in fondo al sacco. Applausi a scena aperta per un ragazzo su cui gli addetti ai lavori nutrono grandi aspettative. Non male neanche il secondo gol personale, realizzato nella ripresa, grazie ad un destro secco che non ha lasciato scampo a De Gaetano, portiere della Reggina. Appena dopo l'intervallo ha invece fatto il suo ingresso in campo Domenico Musella, talento che la Roma ha strappato al Napoli e di cui si parla un gran bene. Domenica un assist proprio in occasione della doppietta di Mannini, qualche buona giocata e soprattutto tanta voglia di mettere in mostra le proprie qualità. Sarà una freccia importante nell'ampio arco di Alessandro Rubinacci.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni