Cerca

Focus

Lorenzo Gagliardi: il difensore goleador ex Urbe che sta conquistando il Genoa

Nella seconda giornata di campionato il centrale rossoblu ha messo in mostra, ancora una volta, le sue grandi doti offensive

13 Ottobre 2020

Lorenzo Gagliardi: il difensore goleador ex Urbe che sta conquistando il Genoa

Lorenzo Gagliardi ©Instagram

A giugno Gazzetta Regionale gli dedicò un'intera pagina sull'edizione cartacea, perchè la storia di Lorenzo Gagliardi è una di quelle da far conoscere a chi inizia a praticare questo sport. Si tratta della storia di un ragazzo che le difficoltà le ha guardate dritte negli occhi, le ha affrontate e poi superate. A 15 anni non fu confermato dalla Lazio, una delusione enorme per chi crede davvero in ciò che fa, per chi sogna con il pallone tra i piedi. Eppure non ha mollato, si è messo al lavoro, colmato le lacune, trovato una grande famiglia come quella dell'Urbetevere pronta ad accoglierlo, coccolarlo e poi rilanciarlo nel professionismo. Adesso Gagliardi è una delle colonne portati dell'Under 17 del Genoa, la scorsa stagione si è messo talmente tanto in luce da guadagnarsi la maglia della Nazionale. Tra i tanti suoi pregi come giocatore ce n'è uno che inevitabilmente spicca maggiormente: il senso del gol. Perchè nonostante il suo compito primario, in quando difensore, sia quello di non farli prendere, ogni tanto si toglie anche qualche soddisfazione nell'area avversaria. E' accaduto ben quattro volte la scorsa stagione, è successo di nuovo domenica contro la Cremonese. Con il punteggio ancora inchiodato sullo 0-0, il Genoa ha l'occasione di far male con un calcio di punizione dalla destra, il pallone è ben indirizzato verso il cuore dell'area di rigore e, indovinate un po'... Spunta la testa bionda di Gagliardi che in tuffo insacca alle spalle del portiere lombardo. Il match finirà con un emozionante 4-4, ma l'ennesimo gol del centrale classe 2004 non passa certamente inosservato. Fabrizio Stazi, vicepresidente dell'Urbetevere, ha parlato così riguardo il gioiellino genoano: "Quando tornò da noi era chiaro che Lorenzo avesse subìto un vero e proprio trauma, siamo stati bravi a fargli riprendere la giusta dose di fiducia nei propri mezzi, anche perchè le capacità erano comunque evidenti. Sottolineo anche il lavoro svolto da mister Barba, ha agito tanto nelle gambe quanto nella testa del ragazzo accelerando il processo di ripresa. Dal punto di vista calcistico posso dire che Lorenzo è senza dubbio un ottimo giocatore, duttile (può giocare sia da difensore centrale che da terzino destro, ndr) e forte nel gioco aereo. Non è sicuramente un caso se dopo tre gare ha già segnato una rete. Credo che alla fine dei conti Gagliardi abbia giovato da quella situazione con la Lazio, gli auguro di poter fare tanta strada". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE