Cerca

L'INTERVISTA

Lorenzo Carinci: "Frosinone? Un'esperienza bellissima"

L'ormai ex tecnico giallazzurro ha parlato riguardo l'entusiasmante stagione passata e non solo...

19 Ottobre 2020

Lorenzo Carinci: "Frosinone? Un'esperienza bellissima"

Lorenzo Carinci ©Torrisi

Lo scorso anno ha scritto una delle pagine più belle del settore giovanile del Frosinone, quando alla guida dell’Under 15 è riuscito a lottare per il vertice con squadre del calibro di Roma e Napoli. Il suo gioco è diventato un vero e proprio marchio di fabbrica, tanto da riuscire ad unire ogni singolo elemento della rosa e creare l’ormai famosa ‘Carincilandia’. Ai nostri microfoni Lorenzo Carinci ci ha raccontato della stagione appena passata, purtroppo poi stroncata dal Covid: “E’ stata un’esperienza bellissima lavorare con i ragazzi che avevo allenato già l’anno prima in Under 14. Ho avuto la fortuna di compiere l’intero biennio con piccoli calciatori che mi hanno dato davvero tanto, allo stesso modo io spero di aver lasciato in loro un buon ricordo. Al di là dei grandi risultati ottenuti, nient’altro che la conseguenza di un percorso intrapreso e portato avanti con coerenza, posso dire con certezza che i ragazzi sono cresciuti molto, e sotto tutti i punti di vista. Il fatto che molti di loro siano stati convocati dalla Nazionale non è altro che un’ulteriore certificazione di quanto detto. C’erano e ci sono delle individualità importanti, valorizzate ancor di più grazie al lavoro dell’intero gruppo, un gruppo che porterò davvero sempre nel cuore. Purtroppo il Coronavirus ed il conseguente stop dei campionati non ci hanno permesso di concludere la stagione, che resta comunque memorabile. Non sono stati mesi facili, soprattutto dal punto di vista emotivo, avevamo voglia di proseguire, di andare avanti e di giocarci le nostre carte; la matematica dei playoff era veramente ad un passo”.

Esulta il Frosinone

Mister Carinci ha poi commentato le ‘operazioni di mercato’ che hanno visto come protagonisti Roma e Frosinone: “Non entro nel merito per quanto riguarda il lato societario della faccenda, non mi è giustamente mai spettato, per cui penso che se la siano vista le due società. Sotto l’aspetto tecnico, invece, posso dire che per noi è un vanto che la Roma abbia messo gli occhi sui nostri ragazzi (De Luca e Pedro Lopes, ndr), come a dire che a Frosinone le cose si fanno in un certo modo. I giallorossi arricchiscono le proprie giovanili con innesti mirati al fine di alzare ulteriormente la qualità delle rose, e quindi il fatto che la Roma abbia pescato da noi certifica l’ottimo lavoro che il Frosinone svolge con il vivaio”. L’ormai ex tecnico dei 2005 ciociari spiega le ragioni che lo hanno portato a rinunciare all’incarico: “Le motivazioni del mio passo indietro sono legate solo ed esclusivamente a valutazioni di carattere strettamente personale e relativo alla vita privata. Sono contento che a Frosinone stia continuando tutto regolarmente, nonostante si sia verificato qualche caso di Covid, come poi accaduto in moltissime altre realtà”. Dopo la rinuncia di Carinci, il Frosinone ha scelto Paolo Negro come nuova guida tecnica dei 2005, questo il parere del mister sul neo allenatore: “Non ho mai avuto modo di confrontarmi con lui, conosco naturalmente il suo grande passato da calciatore, spero che abbia trovato un gruppo coeso, votato al lavoro e spero che la sua esperienza e professionalità possa costituire un valore aggiunto per questi ragazzi. Concludo ringraziando il Frosinone per l’opportunità concessa ed il trattamento nei miei confronti. Ringrazio il direttore Salvini ed il responsabile del settore giovanile Fanì, tutti i collaboratori che hanno fatto parte dello staff, l’entourage di fisioterapisti, magazzinieri e tutti i ragazzi che dal primo anno ho avuto il piacere di allenare. Al momento sono fermo, sfrutterò questo periodo per aggiornarmi professionalmente, aspettando che si possa presentare in futuro un progetto che si sposi con i miei valori”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE