Cerca

La Rubrica

"In orbita Roma": gol pazzesco di Cargnelutti, esordio per Bouah

Debutto assoluto nei professionisti per il terzino classe 2001. L'ex capitano giallorosso si è invece reso protagonista di una rete incredibile

21 Ottobre 2020

"In orbita Roma": gol pazzesco di Cargnelutti, esordio per Bouah

Cargnelutti e Bouah con la maglia della Roma

Non potevano che essere Devid Bouah e Riccardo Cargnelutti i protagonisti della seconda puntata della nostra rubrica "In orbita...". Cresciuti e maturati nel settore giovanile della Roma, i due ragazzi sono volati nelle serie inferiori per accumulare esperienza. E se il centrale dell'Alma Fano si è ormai slegato del tutto dalla Capitale (è un calciatore del Modena che lo ha prelevato dalla Roma per poi girarlo in prestito alla società granata), Devid Bouah rappresenta un bene inestimabile per la lupa. Comunque sia, nell'ultimo weekend entrambi si sono messi in luce, se pur per ragioni diverse. Il terzino classe 2001, ancora di proprietà della Roma, ha finalmente compiuto il passo verso il calcio dei grandi, facendo il suo esordio assoluto nei professionisti. Nella sfida contro il Cittadella, terminata in parità, Bouah è subentrato al 69' al posto di Corsi, sistemandosi sulla fascia di propria competenza. A maggior ragione se dopo un doppio grave infortunio, l'esperienza cosentina potrebbe dare una vera e propria svolta alla carriera del talento italiano. In Calabria potrà avere l'occasione di accumulare minuti e fiducia nei propri mezzi, in una piazza calda e al servizio di una società in crescita. E poi sul petto ha sempre un lupo. Un lupo della Sila, almeno per il momento, nell'attesa e nella speranza di ritrovare presto la Lupa Capitolina. Discorso diverso invece per Riccardo Cargnelutti che esperienza la sta già facendo dallo scorso anno, grazie alla parentesi Modena, e adesso è stato girato in prestito all'Alma Fano. Nonostante la sconfitta della sua squadra, contro l'Imolese si è tolto la soddisfazione di realizzare un gol, un plus ultra per chi i gol evita di farli fare. Ma la rete è andata sotto le luci della ribalta per il modo con cui si è materializzata. E' da poco scoccato il settimo minuto del primo tempo, Cargnelutti conduce il pallone tra la propria area di rigore ed il centrocampo, vicino alla linea laterale di destra. Un'azione normale, insomma, un inizio di manovra che avrebbe visto l'appoggio al terzino o lo scarico all'altro centrale. O ancora l'imbucata per il centrocampista, oppure la palla "messa sopra" a cercare gli attaccanti. Niente di tutto ciò. O meglio, Cargnelutti l'ha messa lunga, ma talmente tanto lunga da finire in fondo al sacco. Un vero e proprio missile da settanta metri che ha sorpreso tutti, dai compagni al portiere avversario che ha provato invano ad evitare il peggio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE