Cerca

serie b femminile

Lazio, 7 finali per la Serie A. Morace "Miglioriamo divertendoci"

Il successo contro il Pomigliano ha dato alle biancocelesti la scossa necessaria per affrontare al meglio l'ultima parte di stagione

30 Marzo 2021

Carolina Morace

Carolina Morace, allenatrice della Lazio

Dopo tre pareggi consecutivi la Lazio è riuscita ad ottenere un successo fondamentale. La vittoria, in trasferta, contro la capolista Pomigliano firmata dalle reti di Martin Luijks ha portato le biancocelesti al secondo posto in compagnia del Cesena, ma giovedì al Fersini arriva il Perugia, occasione da sfruttare al meglio per poter puntare ancora con più forza verso la Serie A, obiettivo dichiarato del club. Carolina Morace ha pian piano plasmato la squadra secondo la sua visione di calcio e, fatta eccezione per il match contro il Ravenna, la Lazio ha sempre trovato punti. Troppi segni X, forse, ma va anche ribadito come la Lazio abbia giocato spesso contro pari grado in classifica (che a dire il vero è molto corta) e che per la maggior parte delle volte si è dovuta esprimere fuori casa. La prima tra le mura amiche di Savini e compagne è infatti quella dello scorso 14 marzo (2-2 con il Cesena). Un calendario un po' sballato che ha risentito di recuperi e rinvii. Quella di giovedì, infatti, sarà una gara valida per la 16esima giornata, quando domenica si è chiusa la 20esima. Doveva essere quella dell'esordio per l'ex ct azzurro in casa, potrebbe però essere quella della conquista della seconda piazza in solitaria "La squadra sta crescendo, partita dopo partita. Domenica abbiamo giocato la miglior gara sotto la mia gestione, in ogni aspetto - afferma Carolina Morace - le ragazze sono scese in campo per vincere e dominare, sono soddisfatta. Ovviamente ci sono cose da migliorare ma la prestazione mi ha convinto. Aver sbloccato subito la partita è stato fondamentale, anche se al 20' avremmo dovuto essere largamente in vantaggio. Purtroppo nelle ultime partite sono errori che avevamo pagato, invece abbiamo gestito bene, tenendo palla e continuando a creare occasioni. Questo campionato è cresciuto di qualità, con tante squadre in corsa. Per questo, la vittoria di ieri è stata pesante. Devo ringraziare la squadra perché ha accettato di lavorare con intensità. In rosa ci sono tante giovani che potranno avere una grande carriera, guidate dall'esperienza di Martin. Il suo abbraccio con Visentin è stato molto bello. Ho a disposizione tante giovani che vogliono arrivare sempre più in alto. Anche Castiello è cresciuta molto in mezzo al campo, grazie anche ad una maggiore autostima. Adesso dovremo mantenere alta la concentrazione in ogni partita, a partire dal Perugia giovedì, saranno sette finali. Voglio che le ragazze continuino a divertirsi in campo e migliorare perché così il gol e la vittoria prima o poi arrivano. Spero che questo successo ci dia la reale consistenza del nostro valore. La morte di Daniel Guerini ci ha colpito molto, quando va via un ragazzo così giovane è sempre difficile da accettare. La nostra vittoria è dedicata a lui". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE