Cerca

focus

L'Empoli vola in Serie A: si realizza il sogno di un ex Perconti

Con il successo per 4-0 sul Cosenza la squadra allenata da Alessio Dionisi strappa il biglietto per il massimo campionato

04 Maggio 2021

Empoli

Un'immagine della festa degli Azzurri dopo il triplice fischio

Circa due ore fa l'Empoli ha conquistato con quattro giornate di anticipo la Serie A, tornando nel massimo campionato dopo due stagioni. Un vero e proprio dominio quello della formazione toscana, che si è lasciata alle spalle la Salernitana a -13 e corazzata come Lecce e Monza. Un martedì tutto particolare quindi per la realtà azzurra, ma non solo. Lo è anche per uno dei giovani transitati all'interno del settore giovanile laziale e per la precisione quello della Vigor Perconti, uno dei club da sempre più prolifici nella cessione di calciatori verso il mondo del professionismo. Parliamo di Fabiano Parisi esterno di fascia sinistra, all'occorrenza anche utilizzato come centrocampista. Nativo di Solofra in provincia di Avellino, da dove muove i primi passi, viene poi intercettato dai radar della società di via Grotte di Gregna, come ci ha raccontato Luigi Miccio all'inizio di quest'anno "Era giugno, quindi si lavorava forte per allestire la rosa in vista della stagione alle porte. Grazie a Cosimo Giannotta eravamo riusciti ad organizzare un’amichevole con una società in provincia di Avellino. Tra i tanti ragazzi in campo si mise particolarmente in mostra un ragazzo, portava la maglia numero 10 ed era dotato di qualità tecniche sorprendenti. Giocava sulla trequarti, fisicamente era esile e mingherlino ma quando toccava il pallone era qualcosa di meraviglioso. Ricordo che ci impressionò soprattutto il suo rialzarsi di continuo ed in silenzio dopo ogni fallo subìto. Portava a spasso i nostri in giro per il campo, il pallone non glielo toglievi mai. Per ragioni burocratiche non lo potevamo tesserare subito, dovevamo aspettare novembre". Il trampolino di lancio rossoblù lo ha fatto poi approdare negli anni a far la spola tra Benevento ed Avellino, fino ad arrivare ad Empoli lo scorso settembre per un totale di 21 presenze (2 in Coppa Italia) corredate da un gol ed un assist, con una media di oltre 79 minuti giocati per gara. Insomma, non proprio una seconda scelta. Parisi era in campo anche oggi pomeriggio nel turno infrasettimanale del torneo cadetto: Empoli - Cosenza 4-0, 90' belli tondi con il suo numero 65 sulle spalle. "Se avevo più fortuna, giocavo in Serie A" canta l'inno della LND con la voce di Andrea Mingardi, in questo caso molto probabilmente oltre alla fortuna c'è anche tanto talento. La Serie A per ora Fabiano Parisi l'ha conquistata, il futuro è ovviamente tutto da scrivere, ma per ora crediamo non ci stia pensando più di tanto. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE