Cerca

Focus

Lazio, show all’esordio di Cuzzarella. Gol vittoria e tre punti portati a casa

Il neo acquisto dei biancocelesti regala la prima gioia agli allievi nazionali, firmando la rete del successo allo scadere

30 Settembre 2021

Cristian Cuzzarella, attaccante della Lazio (Foto ©De Cesaris)

Cristian Cuzzarella, attaccante della Lazio (Foto ©De Cesaris)

Debutto perfetto per Cuzzarella nella Lazio Under 16, con tanto di gol vittoria a tre minuti dalla fine. Non poteva sognare esordio migliore l’esterno offensivo biancoceleste, prelevato in estate dall’Atletico Morena. Il prodotto del vivaio biancoblu si è reso subito protagonista anche tra i nazionali, decidendo la sfida importante contro il Crotone. Che il ragazzo fosse pronto per il salto di qualità lo aveva già dimostrato la sua grande crescita nel periodo precedente alla pandemia, oltre che le evidenti doti tecniche. Tornato a respirare l’area del campo dopo due anni di stop ha già messo in mostra le sue principali capacità: tecnica e duttilità. L’ingresso nella ripresa dell’esterno ha difatti cambiato il match, con Cuzzarella bravo a svariare su entrambe le fasce, mettendo in difficoltà in più di un’occasione la difesa avversaria. Su di lui ha espresso grandi parole il direttore tecnico, incentrandosi sulle ottime attitudini da calciatore dell’esterno biancoceleste, con a disposizione un mix di qualità difficile da trovare in giro. "Cristian è un giocatore molto intelligente, in grado di fare diverse cose in mezzo al campo. Ha attitudini calcistiche importanti che mano a mano negli anni sono venute fuori. Già nella stagione precedente erano arrivate diverse richieste da molte squadre, come Chievo Verona, Bologna e Ascoli, per osservarlo più da vicino. Il destino ha voluto che durante la Coppa Lazio alla nostra partita fosse presente Giuseppe Zazzara, capo scouting della Lazio. Lui è rimasto subito impressionato dalle qualità di Cuzzarella, volendolo immediatamente in rosa dopo che anche il responsabile dei biancocelesti aveva dato l’ok. Sono molto felice per Cristian, meritava assolutamente il passaggio in una società professionistica viste le doti a disposizione. Ora dovrà essere bravo a migliorare e tenersi la categoria, ma con le sue potenzialità può farlo tranquillamente". Sicuramente un biglietto da visita niente male per mister Alboni, che ora cercherà di rendere ancora maggiormente affidabile l’esterno, in una squadra in cui il talento e le qualità, soprattutto lì davanti, sembrano abbondare

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni