Cerca

primavera 4

A tutto Racaniello: "Ostiamare, beach soccer e Latina. Vi racconto..."

L'attaccante subentra nella ripresa e firma la doppietta personale che permette ai nerazzurri di ribaltare il momentaneo svantaggio

05 Ottobre 2021

Racaniello

A destra, Lorenzo Racaniello

Una partita dalle mille emozioni, come ogni derby che si rispetti. Sabato il Martoni ha ospitato una delle gare più belle dell'intero weekend calcistico con Monterosi e Latina che si sono affrontate a viso aperto. Contrasti duri, gol ed erroracci: la formazione di Maida conduceva per 2-1 grazie alle reti di capitan Sola e Cardosi che avevano annullato lo 0-1 a firma di Cipriani. Nella ripresa i biancorossi erano dunque avanti nel punteggio, giocavano un po' col cronometro e provavano a far male in contropiede fin quando... Fin quando mister Cotroneo tira fuori dalla panchina il jolly di giornata. Fuori Panariello, dentro Lorenzo Racaniello che nel giro di dieci minuti (28' e 38') buca per due volte la porta di Marasca firmando il trionfo nerazzurro. Il bomber, nonchè ovviamente MVP del match, si è raccontato ai nostri microfoni: "É stata una partita molto combattuta sin dall'inizio, sia noi che il Monterosi abbiamo confezionato tante chance, alcune delle quali poi effettivamente concretizzate ma nel secondo tempo la gara era abbastanza bloccata. Il mister mi ha dato poche indicazioni, invitandomi a giocare semplice e per la squadra. Sono davvero contenuto per questi due gol, al di là della soddisfazione personale mi sento felice per aver dato il mio contributo". L'attaccante ha poi parlato degli obiettivi stagionali: "Non ci siamo prefissati nessun traguardo da raggiungere, pensiamo partita per partita cercando di conquistare il maggior numero di punti possibili. Per me è una nuova esperienza dopo tre anni con la maglia dell'Ostiamare, adesso sono qui in convitto a Latina, la mia vita è un po' cambiata". A quanto pare il gol è sempre stato nel sangue di Racaniello; che giochi sull'erba o sulla sabbia, o altrove, poco importa: "L'esperienza con la Lazio Beach Soccer è stata stupenda. La vittoria del trofeo in Portogallo nella categoria Under 18 mi ha provocato fortissime emozioni. Purtroppo abbiamo perso la finale dei campionati italiani Under 20, mi sono in parte riconsolato con il titolo di capocannoniere del torneo. Ora però penso al Latina, c'è ancora tanto da fare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE