Cerca

L'intervista

Lazio, Alessandro Calori dopo la Ternana: "Sono molto soddisfatto"

Calori ha voluto dire la sua incentrandosi sulla crescita che i ragazzi devono fare nelle gare in trasferta

04 Ottobre 2021

Alessandro Calori

Alessandro Calori (©Facebook/Alessandro Calori)

Torna alla vittoria la Lazio , con un netto 4-0 alla Ternana, che allontana, almeno in parte, le scorie di Salerno. Nonostante gli infortuni pesanti di Marinacci e Castigliani, i biancocelesti ritrovano la retta via nella sfida del Fersini, affondando la compagine umbra con un poker importante. Alessandro Calori si è detto molto soddisfatto dei primi 45’, soffermandosi al volo anche sul suo passato alla Ternana. “Nessuna rivincita per quanto mi riguarda, ho avuto un’esperienza breve con la Ternana e poi ci siamo lasciati. I ragazzi hanno interpretato la partita nella maniera giusta. Dopo un inizio un po’ attendista sono stati bravi a chiuderla subito, attraverso il gioco. Il fatto che abbiano segnato quattro giocatori diversi è sicuramente segno della coralità su cui lavoriamo giornalmente. Penso però che dovremmo giocare due campionati, uno in casa, l’altro in trasferta adattandosi alle caratteristiche degli avversari”. Il mister delle aquile si è poi incentrato sui singoli che hanno ricoperti ruoli da protagonista nella gara. Tra tutti ha spiccato ottimamente il duo Mancino-Shehu, autentiche frecce sulle corsie, entrambe andate in gol. “Le ali oggi hanno funzionato bene, con due reti importanti per la vittoria. Shehu si è fatto trovare pronto, oltre il gol ha fatto vedere buone giocate; la sua qualità ovviamente non è in discussione, e il rendimento che voglio da lui è questo, non quello offerto con la Reggina in coppa”. Il tecnico non ha trascurato neanche le grandi prove in regia di Bertini e Coulibaly, con il primo solita garanzia per i capitolini, il secondo che di settimana in settimana sta sempre diventando più un faro per il suo centrocampo. “Noi con tutti i ragazzi cerchiamo di approfondire e migliorare quelle caratteristiche in cui hanno dei difetti, per farli migliorare in ottica di diventare calciatori. Coulibaly sta offrendo prestazioni importanti, sia in fase di regia che d’inserimento; difatti il gol oggi l’ha solo sfiorato. Bertini sta coprendo sia il ruolo di regista che di trequartista, ma non è una semplice alternanza. Il nostro gioco è fatto di spostamenti continui, si basa su idee e concetti, vedrete spesso i tre lì in mezzo scambiarsi la posizione”. Per concludere Calori ha fatto il punto della situazione anche sugli infortunati. “Nelle ultime due settimane abbiamo perso Castigliani e Marinacci, per entrambi ci sarà un periodo di stop di almeno un mese. Sono tasselli fondamentali per la Lazio, ma ogni nostro giocatore è una risorsa fondamentale, e di certo ci sono altri che li sostituiranno bene”. 
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE