Cerca

primavera 2

Lazio: il punto sugli infortuni di Marinacci e Castigliani

Due perdite importanti per Calori, che spera di riavere i suoi giocatori già alla fine di ottobre

06 Ottobre 2021

Valerio Marinacci

Valerio Marinacci (Foto ©De Cesaris)

Sabato positivo per la Lazio, con la squadra di Alessandro Calori che ha ritrovato il successo dopo il brusco stop di Salerno. La squadra biancoceleste ha iniziato alla grande, vincendo quattro gare su cinque, tra campionato e coppa, con tanto di quattordici reti messe a segno. Come ogni compagine però adesso le aquile devono affrontare i primi veri momenti di difficoltà legati alla situazione infortuni, che contraddistinguono ogni stagione. Nel match con la Reggina era stato Simone Castigliani a fermarsi dopo un contrasto, con un dolore alla caviglia che lo terrà fermo, forse, per un altro mese. Prima ancora, in Lazio-Crotone, un fallo di gioco aveva messo k.o. Valerio Marinacci. Il terzino capitolino, dopo aver giocato degli ottimi venti minuti con il Perugia, si era preso il posto da titolare nella seconda gara contro i calabresi. Dopo una mezz’ora di qualità  è rimasto a terra causa uno scontro con un avversario, non riuscendo più a proseguire. Per lui è stata riscontrata una forte distorsione, con tanto di lesione ai legamenti, che lo manterrà nella lista degli indisponibili per altre settimane. Una perdita importante in casa Lazio, nonostante l’affidabilità anche dell’altro esterno basso Mirco De Santis(andato in gol con la Ternana), come sottolineato da Calori. Il mister difatti ha detto più volte che Marinacci e Castigliani siano due pedine fondamentali nello scacchiere delle aquile. Il loro ripristino in rosa è uno degli obiettivi principali al momento nell’ambiente laziale, anche se la profondità della rosa consente comunque ai capitolini di continuare a volare in classifica. 
 
 
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE