Cerca

Girone B

Lazio, è Calori contro Tanrivermis. Ritorno a Roma di fuoco per il turco

Sfida emozionante quella in programma sabato prossimo nel girone b di Primavera, che vedrà i biancocelesti contro i liguri

04 Novembre 2021

Tugberk Tanrivermis, tecnico della Roma ©De Cesaris

Tugberk Tanrivermis (Foto ©De Cesaris)

Sabato di fuoco al Fersini, dove la Lazio di Calori attende lo Spezia per confermarsi come prima forza del campionato. I biancocelesti stanno viaggiando a gonfie vele nel girone b, con diciotto punti conquistati ed un solo stop in quel di Salerno. Una macchina da guerra per ora la squadra capitolina, che sta imponendo il suo ritmo anche in Coppa, vista la grande vittoria di settimana scorsa in casa del Lecce negli ottavi di finale. Un rullo compressore, schiacciante su tutti nonostante le assenze. Difatti Calori da più di un mese non ha a disposizione Castigliani e Marinacci, ai quali si è aggiunto anche il breve stop prima della sfida con il Cesena di Mancino, già però rientrato. Il tecnico delle aquile ha ridisegnato la squadra, scegliendo un modulo a due punte che esaltasse sia Crespi che Tare, alimentati da Shehu sulla trequarti. Tra due giorni però l’avversario non sarà dei più semplici, visto l’arrivo dello Spezia guidato da mister Tugberk Tanrivermis, quarto con dodici punti ma soprattutto reduce da tre successi consecutivi. Per l’allenatore turco questo è un grande ritorno, dopo essersi seduto sulla panchina della Roma dal 2018 fino all’estate scorsa. L’ex Galatasaray aveva lasciato una grande impronta a Trigoria, portando subito a casa lo scudetto con l’Under 15, seppur l’annata fosse di quelle davvero buone come la 2004. Il vero capolavoro però lo aveva fatto nelle stagioni seguenti, con il miglioramento impressionante dei 2005, gruppo di qualità ma sicuramente meno talentuosi dei giovanissimi dell’anno precedente. Un allenatore che si è preparato moltissimo in carriera, studiando in Turchia e toccando con mano anche il professionismo da vice. La Roma lo teneva in considerazione persino per la panchina della Primavera, per poi vederlo andare via dopo la decisione di far restare un altro anno Alberto De Rossi. Sarà una grande sfida, sia tecnica che tattica, ed un spartiacque importante per il campionato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE