Cerca

primavera 2

Lazio, Calori amaro dopo lo Spezia: "Troppe occasioni non concretizzate"

Alessandro Calori a fine partita ha voluto dare le sua analisi riguardo la gara, concentrandosi sui troppi errori sotto porta ed una mediana non brillante

08 Novembre 2021

Alessandro Calori

Calori (Foto @Gazzetta Regionale)

Primo pareggio in stagione per la Lazio, che dopo aver infilato una striscia di quattro vittorie consecutive, si è dovuta fermare davanti allo Spezia. Nella gara a reti bianche la compagine biancoceleste non è riuscita a superare i liguri, perfettamente organizzati da mister Tanrivermis e bravi a resistere nel finale. Alessandro Calori nel post partita ha voluto sottolineare alcuni aspetti, soffermandosi in primis sulla prestazione in generale dei suoi. “Dopo un primo tempo in cui in certi momenti non siamo stati brillanti, nella ripresa abbiamo dominato. In queste sfide devi partire subito forte, lasciando meno campo possibile agli avversari. Spesso però se non concretizzi così tante occasioni rischi anche di perdere, quindi alla prossima dovremmo essere più lucidi sotto porta”. Il mister si è poi concentrato sulle prestazioni dei singoli, a partire da Luka Romero, sceso dalla prima squadra per mettere minuti nelle gambe. “Romero ha delle qualità di grande livello, e di certo non lo devo dire io. Oggi mi è piaciuto molto il suo atteggiamento, è andato nell’uno contro uno spesso, ha cercato di aiutarci anche se poi non l’abbiamo portata a casa”. Calori inoltre ha voluto porre l’accento su un reparto che lui conosce bene, come quello difensivo, viste le ottime prestazioni del solito Fabio Ruggeri e di Giacomo Santovito, che oggi non ha fatto rimpiangere Adeagbo. “Hanno fatto bene tutti e due precisi e puntuali, supportati dagli esterni che sono frecce, visto che sia De Santis che Floriani creano superiorità in attacco ma gestiscono bene i tempi anche dietro. La nostra linea arretrata ha sbagliato poco e niente.” Infine l’allenatore non ha risparmiato alcune critiche alla sua mediana, in grande difficoltà nella sfida di sabato, con Ferro e Coulibaly spesso sottotono. “Non abbiamo fatto girare bene la palla, mandando fuori giri gli avversari come è nostra caratteristica fare. Questo ci è mancato, ma al contempo ci può stare dopo diverse partite può accadere. Nonostante ciò siamo riusciti comunque a creare molto, con un pizzico di determinazione e cattiveria in più i tre punti sarebbero stati nostri”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE