Cerca

L'Intervista

Latina, Ferullo deciso: "Ci siamo anche noi, le prossime due decisive per il futuro"

Dopo un inizio complicato per problemi legati al tesseramento dei giocatori, i pontini hanno cominciato ad andare forte e non vogliono guardarsi indietro

09 Dicembre 2021

Antonio Ferullo , tecnico del Latina

Antonio Ferullo (Forto © Cassoni)

Ha cominciato a correre il Latina di Ferullo, che dopo un inizio pieno di difficoltà, esclusivamente per motivi burocratici e di tempistiche, non si vuole fermare più. Il bottino di quattro punti ottenuto nelle prime sei giornate ha lasciato spazio a due vittorie consecutive importanti, le quali hanno dato forza e rilanciato i pontini in campionato. Il periodo più complicato sembra esser passato, così come ha evidenziato mister Antonio Ferullo. “Il nostro inizio non è legato alla mancanza d’impegno o a dover pagare lo scotto della categoria. Purtroppo avevamo solo undici giocatori, abbiamo pagato il ripescaggio in Serie C, a volte costretti a schierare il secondo portiere in campo per arrivare a far la formazione. Adesso le cose sono cambiate da cinque partite a questa parte, abbiamo l’organico completo anche con i ragazzi prima in deroga che ora sono tesserati da noi. I risultati ne sono la prova, con un pareggio, due vittorie nelle ultime uscite, insieme ad una sconfitta immeritata in quel di Torre del Greco, dove persino il pareggio ci stava stretto. Sulla sfida di settimana scorsa a Potenza c’è poco da dire, il risultato (0-4) parla da sé del nostro dominio sul campo”. Cominciata la scalata Ferullo non dimentica gli obiettivi stagionali del suo Latina, conscio però delle difficoltà che si potranno incontrare. “Noi ci siamo rimessi in carreggiata, e dopo tutti quei punti persi siamo solo a meno tre dal quarto posto, che vuol dire playoff. Le reali ambizioni che possiamo avere in questo campionato si definiranno nelle prossime due partite, in cui abbiamo le più forti: Juve Stabia ed Avellino. Le campane sono delle corazzate, e se riuscissimo a prendere punti con entrambe, allora si potrà pensare a qualcosa di importante. Altrimenti continueremo per la nostra strada, con voglia di migliorarsi sempre e magari sperare che qualcuno diventi un elemento in futuro della prima squadra”. Infine il tecnico dei nerazzurri si è voluto incentrare su uno dei singoli che ha reso meglio nell’ultima trasferta a Potenza, ovvero Cianfrocca a segno con una doppietta. “Lui è il chiaro esempio degli aggiustamenti che ho potuto fare con la rosa completa. Di natura è un terzino, ma l’ho alzato di trenta metri nelle ultime uscite ed il rendimento è stato importante. La doppietta a Potenza ne è la conferma, sperando che non si fermi, ma abbia ancora la fame di crescere e migliorare”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE