Cerca

primavera 2

Lazio, uno sguardo al futuro. Il 2022 sarà l'anno di Valerio Crespi?

Attacante dirompente, con il fiuto del gol che in pochi anno. Dopo le firme del girone d'andata, il prodotto della cantera del Savio è pronto ad esplodere

11 Gennaio 2022

Valerio Crespi

Valerio Crespi (Foto © De Cesaris)

Iniziare alla grande, vivere momenti di difficoltà importanti, per poi rialzare la testa e apparecchiare il palco in vista di un girone di ritorno da urlo. La prima metà di stagione di Valerio Crespi è stata sicuramente positiva, con il classe 2004 che a suon di gol si è riconquistato la maglia da titolare della sua Lazio terminato un breve periodo di appannamento.  Dopo la rete con il Crotone in casa, e la doppietta interna in Coppa Italia contro la Reggina, il bomber scuola Savio sembrava essersi fermato. Mister Calori ha dato spazio a Etienne Tare, il quale lo ha ricambiato con quattro gol consecutivi. Nonostante ciò però Crespi ha continuato a lavorare, crescere, migliorare fino a riprendersi ciò che era stato suo. Il doppio timbro messo a Lecce, sempre in Coppa, e il gol del vantaggio ad Ascoli erano i primi segnali importanti, scorci di luce di uno dei centravanti più dotati e prestanti dell’intero panorama nazionale. E infatti così è stato. Piano piano Calori è tornato a cucirli addosso la maglia da titolare, rimettendosi con il ruolo ad una punta l’attaccante biancoceleste ha risposto subito presente, ritrovando le sue certezze. Dopo la firma di Cosenza, l’ennesima doppietta, questa volta con il Pisa, ha sancito il suo definitivo ritorno, quello del rapace d’area di rigore, pronto a scardinare ogni difesa. Ad oggi il tabellino dice nove gol, cinque in campionato, quattro in Coppa, ma con la forte voglia di arrivare in doppia cifra e non fermarsi più. Sicuramente il numero 9 dovrà essere uno degli attori principali nella corsa alla promozione diretta, mantenendo quella fame e quella cattiveria agonistica già ben note quando vestiva la maglia Blues.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE