Cerca

Focus

Le mille vie del Monterosi. Riccardo Corallini è un tassello chiave per Leonetti

Prima metà di stagione molto positiva per l'esterno mancino biancorosso, messosi in luce per la sua grande duttilità e prestanza fisica

17 Gennaio 2022

Riccardo Corallini

Riccardo Corallini

In una stagione molto positiva fino a questo momento per il Monterosi, sono i diversi i giocatori alla corte di mister Leonetti ad essersi messi in luce. I biancorossi sono terzi in classifica, riuscendo a rimanere in scia del treno di testa nonostante i diversi infortuni e casi Covid dell’ultimo periodo. La squadra ha continuato a produrre il suo gioco, portandosi a casa punti importanti, grazie all’intraprendenza, alla resilienza e alla capacità di sapersi reinventare e riadattare. Caratteristiche fondamentali per ogni giocatore, caratteristiche  ben instillate nella mente di uno dei profili migliori della rosa: Riccardo Corallini. Il monterosino quest’anno è partito come terzino sinistro, riuscendo ad esser preciso e puntuale in fase di copertura, continuo e arrembante in quella offensiva. Uno dei fedelissimi di Cataldo Leonetti, tanto da esser stato insostituibile nell’arco del girone d’andata. Gli stop forzati dei compagni hanno permesso al suo allenatore di metterlo come esterno alto, per renderlo più pericoloso in zona offensiva. L’esperimento è sicuramente andato in porto, visto come un suo gol abbia deciso il derby con la Viterbese, nel quale il Monterosi si è preso un pari vitale viste le numerose assenze. Dotato di un gran passo fisico, a cui abbina corsa e duttilità, Corallini continuerà ad essere senza dubbio un tassello fondamentale nello scacchiere della rosa biancorossa, con la concreta possibilità d’ora in avanti di vederlo più avanzato e maggiormente dalle parti dell’area avversaria.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE