Cerca

Focus

Lazio, goditi i 2006. I ragazzi di Alboni sono perfetti anche con i più grandi

Prestazione importante da sotto età per diversi biancocelesti, che si sono resi protagonisti a suon di gol e assist nella vittoria contro la Reggina

26 Gennaio 2022

Federico Serra

Federico Serra (Foto © Torrisi)

Dopo quattro mesi di vittorie incessanti, prestazioni convincenti e tanta, tanta qualità messa in mostra, la Lazio di Marco Alboni è sicuramente una delle squadre più interessanti dell’intero panorama nazionale. Il gruppo dei 2006 in casa biancoceleste ricopre forse la palma del più talentuoso, quello su cui la società capitolina ha maggiori speranze sia in ottica futura, che nell’immediato con il sogno scudetto sempre presente. Una rosa quasi perfetta, in grado di vincere otto gare sulle nove disputate, prendendosi abbastanza agilmente lo scettro del girone. Nell’ultimo weekend alcune pedine di questa squadra sono state chiamate con i più grandi vista la profonda diffusione del Covid nell’Under 17, che imponeva diverse assenze contro la Reggina. Oltre i soliti Renzetti e Bigotti, 2006 ma elementi fissi, nonché determinanti, della Lazio di D’Urso, con i 2005 sono stati chiamati a svolgere un ruolo importante anche altri calciatori di Alboni. In primis i prescelti erano Federico Serra e Cristian Cuzzarella, per completare un attacco tutto sotto età insieme a Bigotti. Il duo offensivo biancoceleste è stato fondamentale, con un gol per Serra, mentre Cuzzarella ha firmato una splendida doppietta nel 6-1 finale. Oltre a ciò quello che ha stupito è stata la prestazione delle due aquile, brave nel farsi trovare pronte in un sistema di gioco differente, in cui le punte e gli esterni devono sempre esser pronte a scambiarsi, in assenza del bomber titolare Brasili. Insieme a loro sono scesi in campo nella ripresa anche Ceccarelli, Bordoni e Aquilani, tutti sotto età, con la supervisione in panchina del loro allenatore Alboni, presente in via eccezionale per la presenza nel match di molti dei suoi ragazzi. Una conferma in più di quanto stia producendo il suo ottimo lavoro, con la consapevolezza che questi giocatori avranno ancora molto tempo per crescere ed affermarsi definitivamente. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE