Cerca

L'Intervista

Monterosi, Cerbella ribadisce l'obiettivo: "La crescita dei ragazzi è la priorità"

Alla vigilia della difficile trasferta con l'Ancona l'allenatore della Primavera biancorossa ha parlato del percorso che bisogna far intreprendere ai singoli giocatori

28 Gennaio 2022

Stefano Cerbella, Monterosi

Stefano Cerbella, allenatore Monterosi

Dopo quasi due mesi di stop domani tornerà in campo anche il Monterosi di Stefano Cerbella, che dovrà onorare le ultime quattro gare di campionato. La compagine biancorossa ha come obiettivo da sempre quello di far crescere di continuo i propri prospetti per farli approdare in prima squadra, così come affermato dallo stesso mister. “Fino ad adesso abbiamo fatto un ottimo campionato, confrontandoci con altre Primavere, cercando sempre di proporre un buon calcio. Il nostro obiettivo, come stabilito dalla società con le figure del direttore generale Fabrizio Lucchesi e del responsabile del settore giovanile Giuseppe Basile, rimane quello di dover far crescere i ragazzi, rendendoli potenziali giocatori. Settimana scorsa la prima squadra nella vittoria con il Potenza aveva cinque 2004 convocati: questa è una grande soddisfazione, maggiore anche del risultato sul campo. Continueremo in questa maniera, al fine di farli diventare tutti dei singoli importanti”. Probabilmente quello che non ha permesso al Monterosi di avere più punti in classifica è stato l’alto numero di gol subiti al netto dei pochi fatti, un rapporto di differenza su cui Cerbella si è soffermato in questa maniera. “Sicuramente dobbiamo aggiustare qualcosa per evitare di prendere gol, ma al contempo ci ritroviamo spesso a non poter lavorare con l’intera rosa, visto che molti si allenano in prima squadra, quindi non dandoci sempre la possibilità di mettere a posto certi ingranaggi”. Domani i biancorossi andranno sul campo dell’Ancona Matelica, avversario che ha gli stessi punti della formazione laziale. “Già l’ultima volta contro il Siena non siamo riusciti a vincere una gara praticamente nostra, con pali, traverse ed un pizzico di sfortuna che non ci ha permesso di portarci a casa tre punti ampiamente meritati sul campo. Ora stiamo facendo tutto in previsione della trasferta di Ancona, sapendo quanto dovremo impegnarci per fare risultato”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE