Cerca

Focus

Scandurra, un dolce ritorno. Dopo due anni di stop porta la Roma alla vittoria

Un calvario lungo 24 mesi è finalmente alle spalle: a Parma il centrocampista è decisivo con il suo ingresso in campo

14 Febbraio 2022

Lorenzo Scandurra

Lorenzo Scandurra (Foto d'archivio ©De Cesaris)

Due lunghi anni, in mezzo tanta sfortuna e rabbia accumulata con il tempo. Non solo per aver perso due stagioni fondamentali, ma anche e soprattutto per aver rallentato il proprio percorso di crescita in uno dei momenti migliori. 1 marzo 2020, contro il Cosenza, l'ultima sfida giocata. Ma il passato è passato ed il presente di Lorenzo Scandurra, finalmente, è più che mai roseo. Il centrocampista classe 2003 è tornato in campo con l'Under 18, da fuori quota, per accumulare minutaggio e fiducia nei propri mezzi. Sulle qualità del talento cresciuto nella Polisportiva Magica di Catania non ci sono mai stati dubbi. Qualità e talento che ha rispolverato immediatamente per il ritorno in campo. A Parma la Roma di Giuseppe Scurto fatica e non poco contro i crociati che nel primo tempo vanno persino in vantaggio con Tannor. Nella ripresa la formazione giallorossa torna in campo con un piglio decisamente diverso, il solito Liburdi da subentrato cambia il vento del match realizzando il gol del pareggio a conclusione di un break capitolino iniziato con il recupero palla di Francesco D'Alessio e passato per i tocchi di classe di Joao Costa e Bolzan. La Roma si getta allora all'arrembaggio per cercare il gol vittoria, ma la formazione di casa si rintana nella propria area respingendo di tutto. Al novantesimo ci pensa Scandurra a guadagnarsi un calcio di punizione sulla trequarti offensiva di cui Pisilli s'incarica della battuta: la pennellata del centrocampista pesca puntuale l'inserimento di Scandurra che di testa insacca alle spalle del numero 1 di casa facendo esplodere di gioia compagni e allenatore. Non contento, nei minuti di recupero ruba anche il pallone dal possesso crociato nell'azione che poi porta alla doppietta di Liburdi. "Ho atteso questo momento da troppo tempo. Quasi due anni di stop tra Covid e infortuni muscolari che mi hanno dato il tormento, negandomi la cosa più bella e divertente che esista. Finalmente posso dire di essere tornato, non ancora al 100% e su quello ci sto lavorando ogni giorno, ma sono davvero contento di iniziare a fare di nuovo quello che amo" ha commentato il centrocampista della Roma. Insomma, Lorenzo Scandurra è tornato e ora non vuole più fermarsi. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE