Cerca

Primavera 1

Frosinone, cuore infinito. Afi entra, fa doppietta ed evita il ko a Udine

Gara dai due volti quella dei giallazzurri sul campo dei bianconeri

31 Agosto 2022

3a GIORNATA - 31 agosto 2022

Udinese 2 - 2 Frosinone
Gorgone

Gorgone, decisivo con le sue sostituzioni (Foto ©Cassoni)

UDINESE Di Bartolo 6.5, Cocetta 7, Abankwah 6.5, Centis 7, Pafundi 6.5, Castagnaviz 6, Campanile 7 (32'st Basha 6), Iob 6, Russo 6.5 (32'st Di Lazzaro 6), Zunec 6 (32'st Pejicic 6), Abdalla 6 PANCHINA Mosca, Mecchia, Porzio, Accetta, Nwachukwu, Nuredini, De Crescenzo, Armani ALLENATORE Sturm

FROSINONE Palmisani 5, Kamensek 6, Maestrelli 6, Bracaglia 6, Benacquista 5.5 (1'st Maura 6), Cangianiello 6, Peres 6 (42'st Voncina sv), Gozzo 6 (1'st Afi 8), Pera 5 (24'st De Min 6), Selvini 6, Jirillo 5.5 (10'st Condello 6.5) PANCHINA Di Chiara, Rosati, Bruno, Milazzo, Ferrieri, Pozzi, Macej, Voncina ALLENATORE Gorgone

MARCATORI Campanile 24'pt (U), Centis 31'pt (U), Afi 13'st e 45'st (F)
ARBITRO Djurdjevic di Trieste ASSISTENTI Licari di Marsala e Rizzello di Casarano
NOTE Ammoniti Peres, Maestrelli, Voncina, Basha Angoli 2-5 Fuorigioco 1-1

É un Frosinone che non si arrende veramente mai quello che abbiamo visto ad Udine. Gli erroracci del primo tempo vengono oscurati da un'ottima prestazione nella ripresa. Gorgone, come sempre, ci ha messo del suo con le sostituzioni giuste, una decisiva, quella che porta il nome di Ayoub Afi, arrivato dallo Spezia in questa sessione di mercato. L'attaccante italo-tunisino subentra all'intervallo e annulla il momentaneo 2-0 dell'Udinese con una doppietta. 

Primo quarto d'ora piuttosto spento a Udine con le due squadre che si studiano attentamente senza scoprirsi troppo. Il match prende quota attorno al 17' quando Palmisani non è preciso nel rinvio per Bracaglia, Russo ne approfitta, punta la porta e calcia ad incrociare ma chiude troppo il destro. Il Frosinone replica poco dopo con il cross di Kamensek per Jirillo, il 9 colpisce di testa senza però impattare con efficacia la sfera. Adesso la sfida si fa decisamente più accesa e l'Udinese si porta ad un passo dal vantaggio: la buona combinazione bianconera sulla trequarti permette a Zunec di ritrovarsi davanti a Palmisani che, ben posizionato, respinge il tiro dell'attaccante. Al 24' ecco lo 0-1: Pafundi lavora bene sulla destra e pennella verso il centro, Russo manca l'impatto col pallone che arriva sui piedi di Campanile. A circa tre metri dalla linea di porta, Palmisani può poco e nulla arrendendosi al tapin del numero 14. Il Frosinone accusa il colpo e rischia di capitolare nuovamente sugli sviluppi di un piazzato dalla destra, Abdalla si ritrova il pallone per calciare in porta e gira verso Palmisani che si fa trovare pronto neutralizzando il pericolo. Superata la mezz'ora arriva il raddoppio bianconero ed è un vero regalo da parte del Frosinone: Palmisani imposta servendo Pera che scarica per Maestrelli ma l'appoggio è troppo debole, Centis intercetta e deposita in rete a porta sguarnita. Blackout totale dei giallazzurri che 60'' più tardi subiscono un'altra conclusione locale, questa volta scagliata da Pafundi in ripartenza e intercettata da Palmisani. Il portiere giallazzurro rischia la frittata, a certificazione del momento no del Frosinone, questa volta Campanile perdona e calcia al lato. Il primo tempo si chiude con Selvini, sicuramente tra i più attivi nella formazione di Gorgone, che prova a superare Di Bartolo sul primo, Cocetta mura la conclusione e permette ai suoi di andare al riposo sul doppio vantaggio.

All'intervallo mister Gorgone prova a cambiare le carte in tavola: fuori Benacquista e Gozzo, dentro Maura e Afi. Al 10' della ripresa il Frosinone perde Jirillo per infortunio, al suo posto Condello che subito dopo sfiora il gol su calcio di punizione, impeccabile Di Bartolo nel respingere in tuffo. Sul seguente calcio d'angolo Bracaglia svetta di testa e la sfera, deviata, finisce di un nulla sopra l'incrocio dei pali. Altro angolo, altra occasionissima, che questa volta va però a buon fine. Corner dalla destra di Condello, il neo entrato Afi sfugge dalle marcature e colpisce sul primo palo battendo Di Bartolo. A metà frazione il Frosinone sfiora il pareggio, ancora con un tiro dalla bandierina. Questa volta a colpire indisturbato sul secondo palo è Maestrelli che però non centra il bersaglio grosso. I leoni alzano i giri del motore costringendo l'Udinese a rintanarsi nella propria metà campo. A 15' dal termine gli ospiti recriminano per un tocco di mano di Abankwah, piuttosto netto e arrivato con il braccio largo, ma il pallone rimbalza prima sul ginocchio del centrale difensivo. Era successo a Milano, con la clamorosa rimonta da 3-1 a 3-5, è successo di nuovo oggi anche se non fino alla fine. Sta di fatto che il cuore dei leoni è davvero infinito e al 45' arriva il 2-2 firmato ancora Ayoub Afi. Triplice fischio. Un punto d'oro per come si era messo il match con l'Udinese. Un'altra conferma della forza del Frosinone che, qualora dovesse limare i problemi difensivi in fase di impostazione, potrà dire la sua in questo campionato. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni