Cerca

Focus

Dalla Pescatori Ostia alla Nazionale. Roma, come vola Marcaccini!

Il portiere classe 2008 è stato uno dei grandi protagonisti della passata stagione e lo sarà anche in questa annata. Ieri ha ricevuto la chiamata azzurra da parte dell'Italia del CT Favo

08 Settembre 2022

Alessio Marcaccini

Alessio Marcaccini: passato e presente

Dal fango della Pescatori Ostia al sogno azzurro. In mezzo un mare colorato di giallo e rosso. Il percorso di Alessio Marcaccini è uno di quelli che meritano di essere raccontati. É una storia di casualità e bravura, di tenacia e fortuna, di costanza. Tanta, tantissima costanza. Senza dimenticare quel tocco da parte del destino che non deve mancare mai. Il portierone classe 2008 della Roma è stato da poco convocato dall'Under 15 dell'Italia del CT Massimiliano Favo per la doppia amichevole contro la Slovenia. Intanto prosegue a gonfie vele la preparazione con la formazione giallorossa guidata da Mattia Scala, in attesa dell'esordio stagionale fissato per il 25 settembre. Ora però bisogna riavvolgere il nastro di come, perché e quando Alessio Marcaccini ha spiccato il volo da Ostia, atterrando sopra i campi di Trigoria.

Dal campo del Borghetto ai pali dell'Agostino Di Bartolomei

A sinistra Jacopo Ercolani, dietro Alessio Marcaccini Inizia a giocare a calcio alla Pescatori Ostia nella stagione 2015/2016, tempi di scuola calcio, di sogni e poco altro. Le qualità che dimostra di avere in mezzo al campo sono interessanti, ma si tratta di un bambino che avrà tutto il tempo di dimostrare il proprio valore. Ma come in mezzo al campo? Non fa il portiere? Sì, adesso fa il portiere, e lo fa talmente bene da essere di fatto uno tra i migliori d'Italia per la sua categoria, ma Marcaccini mica è nato tra i pali. A venirci in aiuto
è stato Jacopo Ercolani, attuale tecnico dell'Under 17 della Totti Soccer School che ha allenato Alessio proprio ai tempi della Pescatori Ostia: "Ha iniziato da giocatore di movimento e come tutti i bambini non aveva chiaramente un ruolo definito. A volte in mezzo al campo, altre un po' più avanti, qualche gara più vicino alla porta. Poi a novembre 2016 andiamo a giocare un torneo a Fiumicino e ricordo che dovevamo affrontare una squadra molto più pronta di noi. Per un motivo o per l'altro Alessio è finito in porta. Da quel giorno non è più uscito dai pali. In quella partita riuscì a parare di tutto e di più. Vincemmo il torneo e capimmo di avere un portiere forte su cui lavorare. Sin dai tempi aveva tutte le qualità per emergere e così è stato poco tempo dopo. La sua migliore qualità? Quelle tecniche sono evidenti, ma credo che alla lunga tenacia e determinazione faranno la differenza. In pratica non ha mai saltato un allenamento da quando gioca a calcio. É un ragazzo costante in quel che fa, umile, ha voglia di apprendere in ogni istante. E soprattutto è un ragazzo che non si accontenta mai, che non sente la pressione, oltre ad essere un grandissimo appassionato di calcio. Ricordo quando la Roma lo ha visto per la prima volta, lui nemmeno giocava la partita perché avrebbe dovuto disputarne una con un altro gruppo. Però era venuto ad assistere, mettendosi in un campetto vicino insieme agli altri compagni. Credo che le attenzioni si spostarono in fretta dalla partita al campetto adiacente visto come sono andate le cose di lì a poco tempo". Cose che vanno decisamente bene per Marcaccini, che a settembre 2017 passa a vestire la maglia della Roma. Poi la crescita, fisica, tecnica, mentale e sotto tutti i punti di vista. Una crescita che nemmeno gli stop dovuti alla pandemia ha potuto frenare. Una crescita confermata dal premio di miglior portiere ricevuto al Sardinia Talent Trophy a fine aprile. Una crescita suggellata dalle prestazioni offerte nelle Final Four di Senigallia che hanno condotto Gazzetta Regionale a sceglierlo come portiere della Top 11. Insomma, Alessio Marcaccini prosegue quel viaggio iniziato alla Pescatori Ostia e finito, ma solo per il momento, con la maglia dell'Italia. La valigia lo segue dietro di lui, ricolma di sogni e di speranze. E di un paio di guantoni, ovviamente. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni