Notizie
Categorie: Altri sport

A1- E' una Lazio sfortunata: pari nel finale con la Telimar

I biancocelesti si fanno rimontare dal Palermo nella seconda metà della partita. Non sono bastate le grandi parate di Soro per assicurarsi la vittoria



TELIMAR-SS LAZIO NUOTO 10-10

TELIMAR W. Washburn, Del Basso 4, G. Galioto, Di Patti, D. Occhione, Zammit, Giliberti, Saric 2, Lo Cascio, Maddaluno, D. Draskovic 2, Migliaccio 2, A. Sansone. ALLENATORE Quartuccio

LAZIO: S. Soro, M. Ferrante, F. Colosimo, N. Elphick 1, A. Vitale 3, L. Marini, D. Giorgi 3, M. Antonucci 2, M. Leporale 1, A. Narciso, M. Biancolilla, Morolli, S. Garofalo.ALLENATORE Sebastianutti


Lazio, pari sfortunato

Una vittoria sfuggita a sei secondi dalla fine. La Lazio Nuoto è stata ad un passo dalla vittoria esterna contro il Telimar Palermo nella 10^ giornata di serie A1. I biancocelesti hanno dominato per i primi due tempi, andando all'intervallo lungo in vantaggio 8-3. I padroni di casa, però, hanno avuto una buona reazione e sono riusciti a rimontare gli uomini di Claudio Sebastianutti grazie ad un gioco molto aggressivo. Purtroppo, è già capitato ai biancocelesti in questo campionato di subire il recupero degli avversari. La rete di Vitale a 30 secondi dalla fine sembrava dare il definitivo successo alle aquile, ma il tiro finale di Draskovic ha spento le speranze della Lazio, che in classifica sale a quota otto punti. Da sottolineare la grande partita di Slobodan Soro, protagonista di grandi interventi e le triplette di Alessandro Vitale e Daniele Giorgi. Sabato prossimo al Foro arriva l'Ortigia. Il tecnico sul piano vasca, Claudio Sebastianutti: "C'è rammarico per questo pareggio. Avevamo interpretato la partita alla perfezione. Siamo stati concentrati e incisivi fino a metà gara. Poi abbiamo perso un po' di lucidità e il Palermo spinto anche dal suo pubblico è riuscito nell'impresa di rimontare. Abbiamo sofferto il loro gioco aggressivo, ci prendiamo il punto e continuiamo a lavorare"