Notizie
Categorie: Altri sport

A1- Fondi, il cuore non basta: Conversano vince la prima

Esordio convincente fuori casa per i rossoblù di De Santis che cedono di 5 punti contro i più quotati avversari



CONVERSANO - HC BANCA POPOLARE DI FONDI   32-27 (15-14 P.T.)

CONVERSANO Bucco, Carso, Degiorgio 3, Di Caro, Di Giandomenico, Pellegrino, Giannoccaro 1, Hamzic 1, Lupo 7, Marangelli, Nelson 9, Radovcic 5, Rossetto 5, Rosso 1, Sciorsci, Carone ALLENATORE Tarafino

HC BANCA POPOLARE DI FONDI Arena 3, Cascone 1, D’Benedetto 3, Macera, Miceli, Morreale, Pennacchio 1, Ponticella 4, Rotunno, Voliuvach, Vulić 11, Zanghirati 4 ALLENATORE De Santis


Il gruppo di Fondi

Fondi, all’esordio stagionale in Serie A Beretta, esce dal Pala San Giacomo di Conversano a testa altissima, con un’ottima dose di complimenti, ma purtroppo senza punti all’attivo. La giovane formazione fondana, arrivata in terra pugliese senza capitan D’Ettorre, Zizzo, l’infortunato dell’ultima ora Ciccolella e con Arena con una vistosa fasciatura in testa ed un Vulić a mezzo servizio, ha giocato alla pari contro una compagine esperta e costruita per puntare allo Scudetto.Una gara che alla vigilia sembrava essere senza storia, i giovani rossoblu l’hanno tenuta in bilico sino al 50° quando, per via della stanchezza e del conseguente calo di lucidità, dovevano arrendersi agli ottimi interventi dell’estremo difensore Di Giandomenico e alle fiammate di Nelson e Radovcic. Ad inizio gara i padroni di casa partivano molto forte e, nel giro di 5’, si portavano sul 5-1. I ragazzi di mister De Santis, però, non si disunivano e continuavano a giocare la loro pallamano: trascinati da Voliuvach e Vulić, quest’ultimo sceso in campo solo a causa dell’infortunio dell’ultima ora di Ciccolella, i fondani recuperavano e si portavano sul -1 (8-7 al 15°). Dopo il time out chiamato da coach Tarafino, i pugliesi stringevano le maglie in difesa e riuscivano ad allungare sino al +4 ma, ancora una volta, Cascone e compagni non mollavano, recuperavano il gap e riuscivano a chiudere la prima frazione di gioco sul -1 (15-14). Una volta rientrati in campo, la gara proseguiva punto a punto e, con la rete di Zanghirati al 5’, addirittura gli ospiti si portavano sul +1. Giannoccaro e compagni, tuttavia, tiravano fuori gli artigli e, con tutta l’esperienza a disposizione, riuscivano a ribaltare prontamente il risultato. Ma un’HC Banca Popolare di Fondi mai doma, con le grandi giocate di squadra, si riportava sul -1 (25-24 al 19°). A quel punto, un mix tra stanchezza, lucidità ed inesperienza, i fondani non riuscivano a sfruttare la doppia superiorità numerica; i biancoverdi tenevano botta e piazzavano un fondamentale parziale di 6-0 e vincevano, di fatto, la partita. L’incontro si concludeva con la rete di Cascone che, di fatto, fissava il risultato sul definitivo 32-27. Soddisfatto a fine gara, nonostante la sconfitta, il tecnico rossoblu Giacinto De Santis: “Abbiamo disputato una grande partita per le condizioni in cui siamo arrivati, praticamente senza amichevoli e senza allenamenti con la squadra al completo. Sono orgoglioso di come i ragazzi hanno interpretato la gara ma errori in doppia superiorità e con l’inerzia della gara a nostro favore non si devono fare altrimenti avremmo potuto assistere ad un altro finale. C’è margine di crescita e aver giocato alla pari per 45/50 con una squadra costruita per lottare per il titolo ci da tanta fiducia per lavorar ancor di più”. Dopo la domenica di riposo, D’Ettorre e compagni torneranno in campo nella giornata di lunedì per prepara l’esordio casalingo contro un’altra corazzata della Serie A Beretta: il Bozen di Mario Sporcic