Notizie
Categorie: UNDER 17 DIL. - Giovanili

Accademia, Piero Uras: "Siamo in grande crescita"

Il tecnico dei 2003, arrivato in corso d'opera alla guida del team, fa il punto della situazione dopo le prime settimane di lavoro



(Foto©DelGobbo)

L'Accademia Calcio Roma si sta rimboccando le maniche per riemergere dalla parte più bassa della classifica. Segnali positivi stanno arrivando, poco a poco, come si è visto anche in occasione dell'ultimo match di campionato, con l'Anagni, fermato sull'1-1. Piero Uras, tecnico del gruppo è soddisfatto del lavoro che si sta svolgendo a via di Settebagni. "Stiamo crescendo", commenta il tecnico, "grazie non solo a me e ai ragazzi ma anche al lavoro svolto dallo staff dell'Under 19, sceso con me con i 2003. Per fare il punto della situazione bisogna partire anzitutto dal presupposto che tutt'ora stiamo lavorando sulla mentalità e sulla fiducia dei ragazzi: quando sono arrivato erano un po' smarriti e spaesati, c'era tanto lavoro da fare." Fra i principali cambiamenti c'è il modulo: "Siamo passati dal 4-4-2 al 3-5-2, assetto che a mio parere valorizza la rosa a nostra disposizione", spiega Uras, "serve ancora un po' di tempo per acquisire i meccanismi del nuovo modulo, ma penso che entro due, tre partite si saranno calati perfettamente nella parte e non solo: stiamo lavorando anche a una contromisura contro tipologie di squadre che non consentono di giocare al meglio in quel modo" Fra le grandi prestazione c'è quella con il Città di Ciampino capolista, con cui l'Accademia, pur perdendo per 3-2, ha fatto grandi cose "Abbiamo commesso qualche errore di troppo soprattutto all'inizio e abbiamo sprecato tante occasioni, ma non dimentico che abbiamo accorciato sul 3-2 nonostante fossi per giunta in dieci uomini. È stata una prestazione importante, abbiamo messo l'anima in campo, ma devo dire che anche contro l'Anagni nell'ultima partita abbiamo fatto molto bene. Segno che siamo in crescita." La prossima giornata vedrà l'Accademia affrontare il Ponte di Nona, una mina vagante. "Sì, guardando i suoi risultati si vede che, come noi, è una squadra in grado di fare bene come male. Non li conosco personalmente e non sappiamo il perché dei loro alti e bassi, ma ci stiamo preparando bene, con attenzione, al fine di raccogliere il massimo dalla partita. Abbiamo bisogno di punti e abbiamo voglia di andarceli a prendere."