Notizie
Categorie: UNDER 15 DIL. - Giovanili

Atletico Morena, Voltarella: "Forza ragazzi non mollate"

Le parole del tecnico della società biancazzurra sul momento delicato e su come i ragazzi stanno vivendo questo stop forzato



Marco Voltarella tecnico dell'Atletico Morena

“Forza Ragazzi, questo periodo passerà e torneremo presto in campo, non mollate”.  Questo è il messaggio che mister Marco Voltarella manda continuamente alla sua squadra, l’Under 15 dell’ Atletico Morena. “In questo periodo molto delicato per tutti è importante essere vicino ai nostri ragazzi, fargli sentire che non sono soli e che anche se distanti siamo e rimaniamo un grande gruppo. Ci sentiamo praticamente tutti i giorni, anche per sapere come procede la quarantena, lo studio e gli allenamenti specifici che abbiamo dato ad ognuno di loro”,  si perché il Morena non si ferma, con i dovuti accorgimenti e nel rispetto delle restrizione imposte i ragazzi di Voltarella continuano ad allenarsi. “Insieme al preparatore atletico della Prima Squadra e al Direttore organizzativo Antonio Rizzo abbiamo stipulato un programma di allenamento ad hoc per permettere ai ragazzi di tenersi in forma in questo periodo e perché no, distrarsi e divertirsi. Mi informano costantemente sulle loro condizioni fisiche e sulle loro problematiche, abbiamo un grande rapporto che manteniamo sempre vivo e loro stanno dimostrando grande responsabilità e maturità." Il gruppo è uno dei punti di forza di questo Atletico Morena, che nel girone E dei giovanissimi provinciali ha mantenuto un ruolino di marcia impressionante: “Abbiamo puntato da subito sul gruppo, insieme al mio staff, già dal ritiro fatto questa estate a Pescasseroli, creando una complicità importante con loro, che sono tutti ottimi ragazzi, bravi e disponibili, con famiglie splendide alle spalle, che hanno sempre lavorato con umiltà e voglia di migliorarsi costantemente. I risultati che abbiamo ottenuto fino ad oggi non sono casuali, ma figli di un lavoro costante, di un percorso fatto insieme, di una crescita sia dal punto di vista atletico sia tecnico e tattico; se abbiamo segnato 94 gol in stagione e subitone solamente 1 è perche c’è una grande unità di intenti, grande voglia di sacrificarsi e di aiutare il compagno, e non potrei essere più fiero di vedere questi concetti riportati in campo”. Numeri da capogiro per il Morena capolista, che al momento dello stop era primo in classifica con una partita in meno complice il turno di riposo. “Vero, siamo felici di essere lassù, ma non ci siamo mai montati la testa perchè nessuno ci ha regalato nulla, ora però la cosa importante è che i ragazzi stiano a casa, che stiano bene, in modo che questo periodo passi in fretta e quando torneremo in campo lo faremo come se non ci fossimo mai fermati, con la stessa voglia e la stessa gioia di vivere insieme allenamenti e partite, consapevoli comunque, che quanto fatto finora non si cancella ma sarà solamente un punto di ripartenza.”  L' ultimo pensiero del mister è ancora per i suoi ragazzi e per la società:  “Voglio approfittare per mandare un grandissimo abbraccio ai miei ragazzi e a tutto l’ Atletico Morena in generale perchè siamo una grande società, una società che in questo momento più che mai non ci sta lasciando soli; in primis il Direttore Generale Emiliano Leva che è in costante contatto con noi e con i presidenti Enzo e Mauro Fabrizi, facendosi sempre sentire la loro vicinanza."