Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Atletico Vescovio, ennesima impresa firmata Ermanno Pansa

I romani hanno condotto in porto un'altra salvezza miracolosa pareggiando con il Ronciglione al play out. Stagione da incorniciare per il tecnico visto quanto fatto anche con l'Under 19



L'Atletico Vescovio festeggia la salvezza ©Tucci(

L'Atletico Vescovio c'è e giocherà ancora in Eccellenza! La squadra capitolina ha centrato la salvezza passando ancora per i play out, pareggiando 2-2 al Futbolcampus con il Ronciglione United al termine dei 120'. Un traguardo sofferto ma alla fine meritato, arrivato al culmine di una stagione intensissima e costellata comunque da diverse difficoltà. L'Atletico è stato infatti per larghi tratti del campionato nelle cosiddette sabbie mobili e soltanto all'ultima giornata, con la grande vittoria in casa dell'Unipomezia, il team romano si è conquistato lo spareggio in casa. Una salvezza che profuma dunque d'impresa, l'ennesima e a costo zero in un girone complicatissimo da cima in fondo. Merito ad un gruppo di ragazzi che hanno sempre messo la passione per la propria maglia al primo posto, e di un tecnico che quest'anno ha veramente stupito tutti guidando Juniores e prima squadra. Ricordiamo infatti che mister Ermanno Pansa ha condotto l'Under 19 Elite dell'Atletico alle fasi finali chiudendo in terza posizione nel girone B alle spalle di Romulea e Tor di Quinto. Poi la vittoria al primo turno play off contro il Settebagni e la sconfitta in semifinale con la stessa Romulea. Un risultato storico per il club capitolino mai conseguito prima, frutto un progetto fatto in casa e che è esploso definitivamente nel corso dell'ultima stagione. Anche in Eccellenza Pansa si è tolto le sue belle soddisfazioni, trasmettendo alla squadra tutto il carisma di cui dispone. Spesso i biancorossi hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo, giocando da squadra e con grandissimo senso di appartenenza. Pansa è ormai un'istituzione dalle parti del Futbolcampus, un idolo dei tifosi e un grande trascinatore per i propri giocatori. Ora è tempo di godersi un riposo meritatissimo per poi programmare un'altra stagione tutta seguire.