Notizie
Categorie: Altri sport

B - Roma, tutto facile con la Junior: match da un'ora

I giallorossi di Budani trionfano ancora ottenendo la sesta vittoria consecutiva



Bolis, Antonucci e Rossi ©Maddaluno

Sono bastati 60 minuti alla Roma Volley per sbrigare la pratica Junior CDP Lves e ottenere la sesta vittoria consecutiva, che porta la squadra di Budani a rafforzare il secondo posto in classifica visto il rendimento alterno delle dirette concorrenti. In classifica con Sarroch capolista a +2, i romani hanno 3 punti di vantaggio sulla Roma 7 e 4 sulla Fenice. I giallorossi hanno giocato un grande match in tutti i fondamentali e chiuso con un 3-0 perentorio (25-17, 25-12, 25-20). Mestriner ha degnamente sostituto Tozzi, squalificato, Rossi è stato prolifico nel finale di primo set. Secondo e terzo set speculari, ma con diverse nuance: ogni volta che la Junior Cdp Lves si portava sul 6-5, la Roma Volley iniziava a macinare punti fino alla fine. Antonucci garanzia sia a muro, sia in attacco, così come Mestriner e Rizzi (il secondo subentrato a Rossi) in difesa e attacco. Nel terzo Budani ha aumentato il turnover: Bolis al posto di Titta, Rizzi in campo dall’inizio, Multisanti  dentro sull’8-14 con Rizzi incisivo anche a servizio. Il commento a fine partita di un soddisfatto Mauro Budani: “Ero preoccupato per l’approccio alla partita, invece i ragazzi, dopo un inizio un po’ a rilento si sono ripresi. Hanno aumentato l’efficienza della battuta, mentre gli avversari sono andati in difficoltà. Il fatto che fossero già rimaneggiati (molti erano infatti con la prima squadra in A2) ci ha agevolato molto la strada per la vittoria. Mi soddisfa aver fatto ruotare tutta la rosa. Contro il Volley Club Orte recupereremo Tozzi, il quale sta attraversando un buon periodo (di forma e di gioco). Sarà una trasferta dura”. Le parole di uno dei migliori in campo, Federico Antonucci. “Non era facile per l’approccio, queste partite rischi di prenderle sottogamba per via di una diversa classifica. Siamo stati bravi a metterli sotto fin dall’inizio e a tenerli a freno con la battuta, abbiamo espresso il nostro gioco. La gara di Orte sarà difficile, loro in casa sono una buona formazione, non dobbiamo abbassare la guardia, altrimenti si rischia di perdere punti preziosi per strada. Andiamo avanti, sperando in qualche scivolone di Sarroch”.