Notizie
Categorie: Nazionali - Under 16

Bim, Bum, Bam, Koffi! L'ivoriano totem della Roma galattica

Multiruolo, opinion leader offensivo. Grinta e numeri di alta scuola. Svaria sull'intero fronte d'attacco. Dall'Under 17 alla 16, sempre al centro del diagramma giallorosso



AS Roma, Cedric Koffi in azione ©DeCesaris

7, 8, 9 secondi. Fast and furious applicato al calcio. Cedrick Koffi, da un capo del mondo all'altro, ha sempre corso. Più veloce del vento, non a caso al gol di domenica nel derby con il Frosinone l'ho soprannominato "Furia il Cavallo del West". Pallone soffiato a Caravillani, Roma sul 2-0 e match in cassaforte. La differenza oggi la fanno quei calciatori in grado di produrre il più alto numero di scatti ad altissima intensità, più strappi nel corso di una partita, di creare superiorità numerica. I modelli sono Salah e CR7. L'ivoriano multitasking rientra nel club degli sprinter: non conta quanto si corre, ma come si corre. 



Partidazo nel derby e coriandoli di gol, incantevole Cedrick

Da Yamoussoukro, capitale della Costa d'Avorio, a Roma. Il calendario di Cedrick è fitto di impegni: le sue qualità in relazione alla mobilità, alle avanzate pallone al piede come un quaterback nel rugby che regge la palla ovale prima di lanciarla, sono valse le numerose convocazioni da sottoetà nell'Under 16 durante la scorsa stagione e nell'Under 17 di Fabrizio Piccareta da settembre: fiducia straripagata dallo score impressionante di quattro gol e un assist in cinque partite, tra i quali spicca la tripletta di Benevento nella terza giornata. Per il derby della "Città dello Sport" c'era bisogno di lui, di uno dei Campioni d'Italia: il suo piede strofina il pallone, come la lampada magica di Aladdin, e il desiderio viene esaudito. Carattere d'acciaio, determinazione feroce, dedizione al lavoro, tratti distintivi della terra d'origine. Disponibilità al gioco di squadra e contributo cruciale allo sviluppo delle azioni, questo è Koffi, opinion leader dell'attacco giallorosso in una manovra offensiva che ricerca la superiorità posizionale per mezzo di un'elevata densità in zona-palla e un massiccio utilizzo degli half-spaces, i corridoi interni.  Il centro è intasato per accelerazioni e serpentine? CK trova a sostegno Falasca e le sovrapposizioni dei compagni. Koffi elabora a una velocità che nessun computer potrà replicare quell’insieme di falcate, accelerazioni, sterzate, finte e controfinte. Gli eroi, oltre che dal loro valore, nascono dalle circostanze che si ritagliano e la Roma a Cedrick Koffi, connazionale di Didier Drogba simbolo della Champions League vinta dal Chelsea di Roberto Di Matteo, non potrebbe chiedere di meglio per interpretare il ruolo.