Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Brasile 2019, fine sogno mondiale: Azzurri battuti dai verdeoro

Finisce ai quarti di finale l'avventura della squadra di Carmine Nunziata, eliminata dai padroni di casa con Patryk e Peglow



ITALIA BRASILE 0-2


ITALIA Molla, Lamanna (72’ Barbieri), Dalle Mura, Pirola, Ruggeri; Brentan (62’ Oristanio), Panada, Udogie, Gnonto, Tongya, Cudrig (80’ Capone)  PANCHINA Rinaldi, Gasparini, Arlotti, Boscolo, Giovane, Moretti, Riccio CT Nunziata

BRASILE Donelli, Couto, Henri, Patrick, Patryk, Costa, Cabral; Veron, Lucas (74’ Sandry), Peglow (82’ Garcia) Kaio Jorge PANCHINA Pitaluga, Cristian, Noga, Renan, Araujo, Lazaro CT Dalla Dea 

MARCATORI Patryk 6’pt, Peglow 40’pt

Delusione azzurra ©figc.it

L’Italia è sconfitta (2-0) dai padroni di casa del Brasile ed esce dal Mondiale. Cede il passo alla formazione verdeoro, che inizia la gara con maggiore aggressività: è fatale agli Azzurrini il primo quarto d’ora, quando non riescono ad arginare la maggiore velocità e la trama offensiva degli avversari ispirata da Pedro Lucas, dalle folate di Kaio Jorge e gli inserimenti sulla fascia sinistra di Patryk, autore della prima rete dopo appena 6’. Al 40’ è Peglow a chiudere il match con la seconda e definitiva rete. La squadra di Nunziata reagisce, ma non concretizza e la stanchezza fisica completa il quadro della sconfitta. Nunziata riconferma l’undici mandato in campo agli ottavi contro l’Ecuador, il Brasile soffre rispetto al match contro il Cile l’assenza dell’infortunato Talles Magno e dello squalificato Diego. I verdeoro partono subito forte e aggrediscono la trequarti dell'Italia, che non riesce a prendere le misure. I più attivi sono Pedro Lucas  e Kaio Jorge: da un loro scambio al 5’ arriva il primo pericolo per Molla, ma il tiro finisce tra le braccia del portiere Azzurro. Passa 1’  e Pedro Lucas innesca sulla sinistra l’accorrente Patryk, che piazza forte all’incrocio sul palo difeso da Molla. È il vantaggio del Brasile, che continua a premere per il raddoppio. Reagiscono gli Azzurrini, che in due occasioni vanno vicini al pareggio, sempre su calci da fermo battuti da Panada: prima Dalle Mura al 16’ di testa impegna Donelli, poi Gnonto al 35’ davanti al portiere, tra spalla e testa, manda la palla alta sulla traversa. Al 40’ arriva il raddoppio brasiliano: Peglow servito dal solito Pedro Lucas a destra, dentro l’area, incrocia il suo tiro, imprendibile per Molla. Nel secondo tempo il Brasile arretra e l’Italia in due occasioni va vicino ad accorciare le distanze: al 59’ Ruggeri da sinistra mette forte al centro, Cudrig impatta il pallone ma manda alto sopra la traversa. È Gnonto ad avere l’occasione più ghiotta all'83’, propiziata da un errore difensivo di Patrik che mette l’attaccante Azzurro davanti al portiere, ma il suo tiro è intercettato da Donelli. Nunziata tenta delle sostituzioni per ridare ossigeno alla squadra, ma la stanchezza annebbia la manovra e dopo 5’ di recupero, la partita si chiude con la vittoria del Brasile che giovedì ai quarti affronterà la Francia, che oggi ha asfaltato la Spagna (6-1).