Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Cagliari, che schiaffo ad una Lazio in emergenza

I rossoblu dilagano al Melli di fronte a dei biancocelesti falcidiati dalle assenze per un'epidemia gastrointestinale, addirittura 14 gli indisponibili per D'Andrea



1a Giornata
1 - 5

LAZIO Furlanetto, Nicodemo (1'st Scaffidi), Attia, Chilà (18'st Picchi), Tempestilli, Petricca, Cerbara, Putti, Del Mastro, Barba, Napolitano PANCHINA Pinna, Francucci, Shoti, Picchi, Celentano ALLENATORE D'Andrea

CAGLIARI Cabras, Zedda (18'st Maccis), Carboni (18'st Cancellieri), Corda, Cusumano, Boccia, Contini (25'st Agostinelli), Ledda (18'st Chong Kobe), Cannas, Marigosu (9'st Pinna G.), Dore (25'st Cossu) PANCHINA Piga, Maccis, Cancellieri, Cossu, Chong Kobi, Agostinelli, Pinna G. ALLENATORE

MARCATORI Cannas 8'st 3'st e 11'st (Ca), Contini 34'pt (Ca), Marigosu 4'st (Ca), Scaffidi 15'st (L)



Cagliari, schiaffo ad una Lazio in emergenza © GazzettaRegionaleUna Lazio troppo brutta per essere vera crolla sotto i colpi di un Cagliari spietato. Buona prova quella offerta dai rossoblu ma, ad onor del vero, non può non essere considerato la condizione disastrosa in cui versavano i biancocelesti. Il tecnico D'Andrea, in questo suo esordio di campionato, è stato infatti costretto a far fronte, ancor prima che agli avversari, ad una vera e propria epidemia che ha colpito la sua squadra. Addirittura 14 infatti gli indisponibili tra i classe 2001, con ben 12 giocatori costretti a dare forfait per problemi gastrointestinali a cui si sommano Armini in Nazionale e De Angelis squalificato. Poco da fare per D'Andrea che si è trovato così costretto a schierare una formazione a dir poco menomata e che includeva degli elementi tuttaltro che al top. Il Cagliari dal canto suo non fa sconti e alza subito la voce con la zampata di Cannas a rompere gli equilibri dopo una manciata di minuti. La Lazio, tra le difficoltà, prova a rialzarsi. Tempestilli sfodera una rasoiata dal limite che Cabras però disinnesca alla perfezione. In un primo tempo giocato su ritmi tuttaltro che vertiginosi gli ospiti riescono però a mettere in ghiaccio la partita. Contini scappa via, salta Furlanetto, e insacca da pochi passi il raddoppio. Nella ripresa, per i padroni di casa, la punizione si fa ancora più severa. Nel giro di dieci minuti infatti il Cagliari finisce con il dilagare segnando in rapida sequenza con Cannas, Marigosu e ancora con il numero 9 autore oggi di una tripletta. A rendere meno amaro il mercoledì biancoceleste ci pensa ancora una volta Scaffidi che si conferma come l'uomo più in forma a disposizione di D'Andrea. L'attaccante si gira bene in area e, dopo un primo tentativo respinto da Cabras, insacca sotto la traversa il gol del 5-1 con cui si chiudono le ostilità. Brutta partenza per i biancocelesti che ora non possono far altro che leccarsi le ferite e recuperare i tanti indisponibili per dimostrare che quella vista al Melli non è certo la vera Lazio targata D'Andrea.