Notizie

Cantalupo, senti Trippetta: "La strada ora è in discesa"

Il giocatore del team sabino, impegnato nella lotta contro la retrocessione, è fiducioso per il prosieguo del campionato



Trippetta, di spalle, in un contrasto di gioco

Si fa ogni domenica più serrata la lotta alla salvezza nel girone D, sono tante le squadre impegnate a non retrocedere e la classifica corta rende tutto molto avvincente. Una di queste è il Cantalupo, società sabina che attualmente occupa la terz'ultima posizione ma ha tutte le carte in regola per rimanere in Prima Categoria. E' Manuel Trippetta, giocatore del team rossoblu, a farci un punto della situazione del campionato della sua squadra: "L'avvio di torneo non è stato propriamente dei migliori, poi però abbiamo ingranato, e nelle ultime giornate del girone d'andata abbiamo inanellato una serie di risultati positivi che ci hanno fatto respirare". "All'inizio del girone di ritorno però abbiamo dovuto incrociare realtà ben più attrezzate di noi" continua il giocatore classe '89 "come il Talocci, contro i quali siamo stati sfortunati, la capolista Fiano Romano ed il Football Riano. Quindi dopo una serie di risultati negativi nel turno scorso, sotto un vero e proprio diluvio, siamo tornati a fare punti pareggiando nello scontro diretto contro la Ginestra, gara che avremmo anche potuto vincere se non avessi sbagliato un calcio di rigore nel finale della partita". Passato il periodo negativo la strada ora dovrebbe essere meno impervia per il Cantalupo, grazie anche a dei nuovi innesti "Siamo tutti molto fiduciosi" conclude Trippetta "l'arrivo di un attaccante come Simone Cascino è proprio quello che ci serviva, ovvero una punta che faccia respirare la squadra quando in difficoltà, inoltre ci sarà il ritorno di Emanuele Aloe, un giocatore di spessore. Adesso abbiamo subito due scontri diretti contro Cittareale ed Eretum dove è obbligatorio fare bene, in seguito il calendario è dalla nostra parte dato che molte sfide importanti le giocheremo in casa".