Notizie

Capranica, Oroni: "Paghiamo l'unica gara sbagliata"

Il tecnico dei capranichesi, miglior attacco e miglior difesa del girone B, ci racconta il campionato della sua squadra



Capranica ©youtube.com

Se una persona guarda attentamente la classifica del girone B di Prima Categoria non può notare una cosa: c'è una squadra che sta viaggiando con un ruolino di marcia veramente impressionante, 53 i punti conseguiti con 70 goal realizzati e soltanto 12 subiti. Sono soprattutto questi ultimi due dati a saltare all'occhio, numeri incredibili che permetterebbero a qualsiasi squadra di stare saldamente in testa alla classifica in qualsiasi girone. In questo caso però no, il club occupa la seconda posizione a tre lunghezze dalla capolista Canale Monterano. Stiamo parlando del Capranica, ed a raccontarci questa situazione un po' insolita è il suo allenatore, Alessandro Onori: "In effetti ciò è un po' il paradosso di questo campionato" esordisce sorridendo il tecnico dei capranichesi "paghiamo a caro prezzo l'unica partita che abbiamo sbagliato, ovvero quella in casa contro il Montalto prima di Natale. Ma è anche molto merito del Canale Monterano, autore sino ad ora di un torneo strepitoso". Il tecnico ad inizio campionato non si aspettava un percorso così netto "La squadra è stata allestita ad inizio stagione per fare bene, così da centrare uno dei primi due posti ed ottenere il salto in Promozione" afferma Oroni "ma se mi avessero detto che saremmo andati così forte, onestamente mi sarei messo a ridere. Abbiamo avuto un andamento costante, certo qualche gara l'abbiamo pareggiata ma ovviamente non si può pretendere di vincere sempre, al contempo però molte gare le abbiamo no vinte, ma stravinte". Secondo Oroni però c'è un piccolo neo in questa stagione, un episodio che il mister fatica a digerire "L'unico momento negativo della stagione è stata l'eliminazione dalla Coppa Lazio - giunta nei quarti di finale contro il CSL Soccer, ndr - me ne rammarico, all'andata sprecammo un numero impreciso di occasioni da rete mentre nella gara di ritorno qualche decisione arbitrale non fu propriamente felice. Detesto parlare degli arbitri, ma c'è una cosa che voglio dire: in occasione di gare così importanti, da dentro o fuori, è impensabile che la Federazione non fornisca una terna arbitrale completa invece di lasciare tutto sulle spalle del solo direttore di gara. E ho detto tutto". Tra sole due giornate ci sarà lo scontro diretto contro il Canale Monterano, e già si respira l'aria del big match "Vogliamo sicuramente fare bene, dobbiamo vincere per raggiungerli in testa alla classifica, ogni altro risultato non ci servirebbe a nulla. In quella gara si deciderà gran parte del nostro campionato, perché noi vogliamo arrivare in Promozione attraverso la porta principale".