Notizie
Categorie: Altri sport

Cerelli è pronto al ritorno: il 22 sarà sul ring a Tolosa

Il pugile fabaterno dopo un fastidioso infortunio tornerà a combattere contro il francese Joffrey Jacob



Cerelli e coach Barrale

Un fastidioso infortunio lo ha tenuto lontano dal ring per quasi quattro mesi, ma adesso Federico Cerelli è tornato ed è pronto per recuperare il terreno perduto. Il prossimo 22 novembre il pugile di Ceccano, tesserato con il “Ring Ciociaro-Team T.Barrale”, assistito dalla scuderia “BBT Boxing Team”, diretta da Davide Buccioni, affronterà a Tolosa il francese Joffrey Jacob, due volte campione di Francia, il quale recentemente ha perso per ko alla seconda ripresa contro lo scozzese Mathieu Delriu con il palio il titolo dell’Unione Europea. Quello che andrà in scena venerdì 22 novembre sarà quindi una sorta di spareggio per sfidare lo stesso Delriu. Joffrey Jacob, 28 anni, professionista dal 2013, vanta 21 incontri, di cui 19 vinti (4 per ko), 1 pareggiato e quello perso contro Delriu. Di contro il pugile ceccanese, 24 anni, professionista dal 2016, è salito sul ring 11 volte, cogliendo 8 vittorie, mentre ha perso 3 volte sempre ai punti.  E’ bene ricordare comunque che Federico Cerelli avrebbe dovuto sfidare a Chieti il 21 giugno scorso l'idolo locale Emanuele Cavallucci con in palio il titolo italiano. E invece l’infortunio ha fatto saltare il match. Ma adesso il superwelter del “Ring Ciociaro-Team T.Barrale” non vede l’ora di ricominciare e salire suk ring. Sotto l'abile regia del maestro Nando Barrale, coadiuvato dai figli Alessandro e Vanessa, dal maestro Felice Antonucci e del preparatore atletico Angelo Bucciarelli sta intensificando la preparazione soprattutto per quanto riguarda la tenuta atletica, dal momento che l'incontro sarà sulla distanza delle otto riprese. Lo stanno supportando sia Amedeo Sauli di Avezzano che Matteo Filoni con i quali in questi giorni sta incrociando i guanti. “Ringrazio sia Amedeo Sauli che Matteo (Filoni ndc) per essersi prestati nel darmi una mano e arrivare quindi ad una condizione ottimale in vista di questo match – tiene a rimarcare durante una delle tante sedute di allenamento – Dopo tre mesi di stop per il noto infortunio, da settembre ho ripreso e adesso mi sento bene, anche grazie alla preparazione cui mi sta sottoponendo Angelo Bucciarelli. Sto gradualmente riprendendo forma e confidenza con il ring. Ora mi sento bene e spero di recuperare il tempo perduto. Quindi non vedo l’ora di tornare a combattere. Mi rendo conto che quello contro Jacob sarà un appuntamento da non fallire perché, oltre a darmi la chance per il titolo dell’Unione Europea, potrebbe aprirmi anche le porte per altri prestigiosi traguardi”. Infine da registrare che il prossimo 4 dicembre il peso welter Luigi “Petto d’Angelo” Mantegna affronterà a Colleferro sulla distanza delle sei riprese, il giovane 22enne Patrizio Moroni, al quarto match da professionista. Per Mantegna invece si tratta dell’82a volta che sale sul ring da professionista.