Notizie

Certosa, parla capitan Palombi: "Possiamo fare veramente bene"

Il giocatore neroverde dopo aver ricevuto alcune proposte da altre squadre ha scelto di restare al club di via di Centocelle



Certosa, il capitano Daniele Palombi

Il capitano del Certosa, Daniele Palombi, nella prossima stagione inizierà il suo terzo anno in maglia neroverde e lo farà dopo aver rifiutato diverse proposte, provenienti da club che militano in Eccellenza e Promozione. E a tal proposito il giocatore spiega la sua decisione di sposare la causa della società di via di Centocelle: “È stata una scelta dettata dalla forza del gruppo, perché siamo stati molto bene e abbiamo trovato un affiatamento importante. Poi, comunque, le proposte che sono arrivate anche se sono state di alto livello, però erano lontane e non avevo tanta intenzione di cambiare aria, perché mi sono trovato molto bene con la squadra e abbiamo creato un gruppo davvero forte”. Tra le compagini che l’hanno cercato, il calciatore del Certosa cita in particolar modo il Nuova Florida, guidato da Andrea Bussone, un mister che conosce bene perché è stato il suo allenatore al Tormarancio in Promozione. E per questo spende buone parole per il tecnico: “Gli faccio un grandissimo in bocca al lupo per l’anno che viene e ho una grandissima stima di lui”. Il giocatore, che al club di via di Centocelle allena anche il gruppo di bambini del 2007, prosegue spiegando come sta vivendo questa fase estiva che precede l’inizio del campionato: “Ora siamo tutti in ferie. Abbiamo un percorso da fare di pre-preparazione per arrivare poi già pronti alla preparazione. Abbiamo, quindi, degli allenamenti da rispettare per giungere alla preparazione con un minimo di condizione fisica”. Il trequartista della formazione guidata dal mister Massimiliano Russo ha messo a segno 20 gol nella passata stagione e 24 in quella precedente, perciò come primo obiettivo personale per la prossima annata si augura di realizzare “Lo stesso numero di reti che ho fatto negli scorsi anni”. Non finisce così, perché il calciatore neroverde spiega anche di voler “Migliorare leggermente sul lato caratteriale, perché certe volte sono nervoso”. Invece, in qualità di capitano non si tira indietro dal fissare il traguardo che il Certosa potrà raggiungere: “Sicuramente dati gli acquisti fatti e vedendo la squadra adesso con i nuovi innesti e i giocatori che avevamo prima, posso dire che vogliamo puntare a salire, sempre volando basso, perché comunque siamo giovani. Abbiamo preso 4-5 elementi che possono fare la differenza. Non dico né primo né secondo posto, però spero nelle prime quattro posizioni, perché comunque sia abbiamo una buona squadra e possiamo fare veramente bene”.