Notizie

Certosa, Russo: "Abbiamo le carte in regola per fare bene"

Il tecnico parla degli obiettivi per la prossima stagione e svela i nomi dei nuovi giocatori che indosseranno la maglia neroverde



Certosa, mister Russo

Massimiliano Russo, allenatore del Certosa, racconta come sta costruendo il suo gruppo durante il periodo estivo in vista della prossima stagione. Il mister per prima cosa ricorda le numerose amichevoli svolte a giugno fino ai primi di luglio per “provare alcuni giocatori nei reparti in cui ci serviva”. E a tal proposito rivela i nomi dei nuovi calciatori che indosseranno la maglia  neroverde nella stagione 2018/2019: “Abbiamo preso Valerio De Luca (centrocampista, ndr), che l’altro anno stava con l’Atletico 2000 in Promozione ed è anche uno dei mister del Certosa. Poi abbiamo preso Valerio Cafasso (difensore centrale, ndr) che già ha giocato al Certosa e Lorenzo Trasca che ha vinto un titolo nazionale con i Giovanissimi, però era stato fermo ed è una punta”. Russo parla anche di una conferma importante per il suo gruppo: “È rimasto il capitano Daniele Palombi (trequartista, ndr), che ha avuto parecchie richieste per andare a giocare in Eccellenza e in Promozione, ma ha preferito rimanere con noi visto che conosceva il gruppo e ha creduto nel progetto”. Il Certosa non si ferma qui “per quanto riguarda altri nomi, stiamo lavorando per prendere un’altra punta e un altro difensore centrale. Ci stiamo muovendo, stiamo vedendo e a breve ci saranno delle risposte, perché non paghiamo i giocatori quindi logicamente è un po’ più difficile”. Il mister prosegue esprimendo un pensiero sulla sua rosa che definisce “importante perché a livello di gioco sono tutti ragazzi che potrebbero fare categorie superiori; quindi stiamo valutando questo, per fare una squadra competitiva e per dire la nostra nel campionato di Prima Categoria”. E sugli ultimi acquisti da fare il tecnico ribadisce quello che manca, spiegando che il reparto da rinforzare è quello difensivo: “Anche perché a centrocampo stiamo messi bene, abbiamo tutta gente abbastanza tecnica”. Secondo l’allenatore mancherebbe poi “un’altra punta, anche se stiamo recuperando Mario Pacelli (punta, ndr), che viene dalla Promozione e sicuramente quest’anno farà la differenza perché si è messo in testa di allenarsi. Quindi davanti stiamo cercando un altro che lo affianchi, ma penso che come rosa siamo abbastanza avanti rispetto all’anno scorso”. Russo commenta, inoltre, la stagione precedente, in cui il Certosa si è piazzato al 7° posto in classifica: “Abbiamo fatto una falsa partenza. Abbiamo cominciato male. Incontravamo due come Palestrina e Tivoli che avevano speso tantissimo durante l’estate per rinforzare la rosa. E sapevamo che non sarebbe stato facile. Forse abbiamo sottovalutato un po’ il campionato. E ci siamo fatti prendere dall’euforia dell’anno precedente in cui avevamo fatto un campionato di vertice in Seconda Categoria. Invece tanti ragazzi sono giovani, non hanno l’esperienza di certe categorie e ci siamo ritrovati in tutt’altro campionato. E forse peccando un po’ di presunzione abbiamo fatto degli sbagli, che sono di inesperienza, quindi penso che quest’anno non faremo gli stessi errori. Tanto è vero che stiamo lavorando anche per rinforzare lo staff: abbiamo preso Alessandro Ferrari, un preparatore molto competente che viene dalla Tor Tre Teste e che mi affiancherà nella preparazione atletica. Credo che quest’anno abbiamo tutte le carte in regola per fare bene, poi sarà il campo a parlare”. Il mister conclude spiegando quale sarà l’obiettivo per la prossima stagione: “È  quello che vogliono tutti: cioè fare bene. Pensiamo, quindi, ad arrivare tra le prime cinque. Prima partiamo e poi l’obiettivo sicuramente è di fare meglio dell’anno passato”.