Notizie

Città di Pomezia, Castelluccio non le manda a dire: "Ci credevate morti ma..."

Il mister del Città di Pomezia ci tiene a ribadire la forza del suo gruppo, asserendo di essere ancora in corsa su più fronti



Andrea Castelluccio, mister Città di Pomezia ©SalvatoreCannata

Di seguito riportiamo le parole di Castelluccio, il mister del Città di Pomezia, che fa la voce grossa sostenendo che nella corsa al campionato ci sono anche i rossoblù: "Chi ci dava per morti e stava godendo dei nostri risultati, deve rimandare la festa. Noi ci siamo e non siamo mai stati così tranquilli. La Vivace ed il Nettuno stanno facendo un campionato a parte, come del resto, rispecchiano i relativi budget, nemmeno lontanamente vicini al nostro. Noi siamo là con le altre, siamo ai quarti di Coppa e soprattutto oggi alleno un gruppo vero, sano e di veri amici. Molti espisodi mi stanno dando conferma di questo ed è assolutamente la soddisfazione più grande per me e tutto lo staff. Si era presentata un'occasione di mercato per Marrocco - continua il tecnico -, ma i ragazzi hanno fatto di tutto per convincerlo a rimanere, ed un passiomale come Francesco non ha saputo dire di no! Sono contento per l'esordio di Feola, ci darà una grandissima mano. Infine un abbraccio non posso non mandarlo al mio "piccolino" Castrogiovanni, un giocatore fenomenale. Ora prepariamo la sfida alla capolista Nettuno, convinti dei nostri mezzi e con la speranza di recuperare qualcuno dei nostri dieci assenti".