Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Colleferro, il punto di Di Cori "Mercato? A noi non serve..."

Il direttore sportivo rossonero e le aspirazioni del club: dal ritorno degli infortunati alla crescita dei tanti giovani



Pino Di Cori, ds del Colleferro

E' un momento positivo per il Colleferro che è reduce da due vittorie consecutive. Non due successi come tanti altri, ma sei punti centrati contro due pesi massimi del campionato, ossia Atletico Torrenova (dove ora gioca un ex rossonero, il portiere Aniello) e Lupa Frascati. Un exploit che ha rilanciato la formazione lepina che adesso può guadare con maggior fiducia al prosieguo del campionato. "Abbiamo avuto dei risultati altalenanti, ma la ragione è molto semplice: i giocatori più esperti che avrebbero dovuto guidare il gruppo sono rimasti fermi per infortunio". Spiegazione semplice e lineare quella del direttore sportivo rossonero Pino Di Cori "La nostra squadra  - prosegue il ds - è stata praticamente rifondata ed abbiamo deciso di puntare su tanti giovani. E per ottenere risultati ci vuole tempo. Abbiamo giocato spesso con diversi 2002 in campo, anche nelle ultime uscite, ed è normale dunque che qualcosa ci sia mancato. Adesso, con la crescita di diversi elementi (vedi Galeazzi ndr) ed il ritorno al top di alcuni dei grandi (vedi Romagnoli ndr) abbiamo tutto un altro assetto e possiamo giocare nel modo in cui avevamo ipotizzato ad inizio anno. Faccio un esempio semplice. Cerroni (tre gol nelle ultime due uscite ndr) prima doveva venire a prendersi più palloni e poi pensare a far gol. Una doppia fase che non lo ha certamente aiutato. Adesso, con due cursori sugli esterni, uno di questi poi è Romagnoli, che non devo certo presentare io, si muove più strettamente dentro l'area di rigore ed è più lucido sotto porta. Abbiamo recuperato Lanni, Amici ed anche i giovani stanno crescendo. Penso anche al nostro portiere, Semenciuc, una mia scommessa che mi sta ripagando. Da qui in avanti, quindi, ci possiamo divertire. Tutto questo è per merito del tecnico, Antonio Battistelli un allenatore che meriterebbe ben altre categorie, vista la preparazione che ha ed il modo in cui fa giocare la squadra. Un plauso va poi a tutta la struttura del settore giovanile del Colleferro, presente e passata, che ha tirato su dei giocatori pronti per un campionato così difficile. In questi giorni di mercato noi non ci muoveremo. Abbiamo fatto le nostre scelte in uscita ed i volti nuovi sono tutti quei giocatori ormai rientrati a pieno regime nei nostri schemi".