Notizie

Dai falsi del Male alle fake news: mostra allo spazio WeGil

Martedì 3 dicembre presso l'hub culturale della Regione Lazio, incontro su un tema tra i più scottanti degli ultimi tempi



Image title

Martedì 3 dicembre alle 18 negli spazi del WeGil, l’hub culturale della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea s.p.a., è previsto l’incontro sul tema "Dai falsi del Male alle fake news". L’evento si svolge nell’ambito della mostra “Gli anni del MALE 1978-1982 - Quando la satira è diventata realtà” in programma fino al 6 gennaio 2020.I famosi "falsi" del Male, rimasti nella storia della satira italiana, riuscivano a creare, attraverso una sorta di interferenza parodistica nel mondo della comunicazione, un sovvertimento della realtà della durata di qualche ora o di qualche giorno. Erano un esercizio di "umorismo estremo". Cos'è invece il mondo delle attuali "fake news", se non la disinformazione al servizio dell'economia e della politica?  Che rilievo ha oggi il falso nella comunicazione, nella cultura e nell’arte contemporanea? Ed è possibile che oggi l’umorismo e la satira siano usate con più efficacia come arma del potere che come strumento di critica del potere? All’incontro prenderanno parte il filosofo e saggista Franco Berardi, la storica dell'arte Ester Coen, lo storico Eugenio Lo Sardo e il giornalista Maurizio Torrealta. La mostra “Gli anni del MALE 1978-1982” che ripercorre i cinque anni di vita del più importante fenomeno della satira italiana del dopoguerra è promossa dalla Regione Lazio e organizzata da Manafilm srl in collaborazione con LAZIOcrea, a cura di Angelo Pasquini, Mario Canale, Giovanna Caronia e Carlo Zaccagnini, in collaborazione con Vincino Gallo. L’esposizione ha ottenuto il patrocinio della Federazione Nazionale della Stampa Italiana ed è stata realizzata in collaborazione con Rai Teche, Luce Cinecittà e Radio Radicale.