Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 19 DIL.

Dalla paura al trionfo: Romulea in semifinale

I ragazzi di Feroce, meritatamente, passano il turno e sabato affronteranno la Perconti. Accademia ko a testa alta ed in 10 per lunghi tratti



JUNIORES ELITE - PLAY OFF I TURNO

ROMULEA  - ACCADEMIA 3-2 dts


ROMULEA Arsene 4.5, Grimaldi 7.5, Gioffrè 6 (1'st Galli 6.5), Luccitti 6.5 (30'st Turchetti 6), De Chiara 6.5 (9'st  Caggegi 6), Minelli 7, Menniti 6, Belardo 7, Pellegrino 6 (19'st Settembre 6), Sarmiento 8, Falanga 6  (3'sts  Potenza sv) PANCHINA Di Rauso, Di Vico ALLENATORE Feroce

ACCADEMIA Frezzotti 6, Cameo 6, Rocchi 6, Guido 6 (1'st La Posta), Morini 6.5, Stramenga 6, Boccia 5 (1'st Borelli 6), Di Spirito 5 (1'st Tedesco 5.5), Morlacchetti 6 (32'st De Persis 6), Gerardo 6 (31'st Alaimo), Romani 6.5 PANCHINA D'Amato, Grimi ALLENATORE Petruzzi

MARCATORI  Sarmiento 30'pt (R), Romani 43'st (A), Morini 3'sts (A), Settembre 7'sts (R), Sarmiento 14'sts (A)

ARBITRO Ciarniello di Roma 2, 6

NOTE Ammoniti Belardo, Guido, Minelli, Stramenga, Grimaldi, Caggegi, Morini Angoli 6-3 Fuorigioco 2-1 Rec  1'pt5'st, 1'sts


Una Romulea dalle mille energie, in particolare mentali, vola in semifinale. La formazione di Feroce piega di misura ai supplementari l'Accademia e sabato si giocherà l'accesso alla finale in casa della Vigor Perconti. Match godibile solo a tratti, con un primo tempo bello a sprazzi ed una ripresa con poco da segnalare. Nei supplementari succede un po' di tutto, con la Romulea che ribalta lo svantaggio. L'incertezza che aleggiava sull'esito finale del match non è stata smentita, con l'Accademia che pur dovendo giocare per circa 45 minuti, ci ha creduto fino in fondo, aiutata anche da due clamorosi infortuni di Arsene.

L'esultanza di Sarmiento dopo l'1-0 ©Lori


Primo tempo

Inizia sicuramente meglio la Romulea, che quasi sorprende l'Accademia. Gli amaranto oro premono subito sulla trequarti avversaria e collezionano calci d'angolo. In due di queste occasioni prima Cameo e poi Di Spirito spazzano via di testa il pallone nei pressi della linea di porta.  L'Accademia si fa vedere al 7' con un affondo di Romani che arriva fin sul palo di sinistra e poi rimedia un corner, mentre è di Gerardo all'11' la prima conlcusione verso la porta del match. Calcio di punizione da 30 metri tesissimo e palla che viene respinta in angolo da Arsene. Un'altra incursione di Romani da sinistra non fa male alla Romulea, poi Pellegrino arriva fin sul fondo e scarica al limite per Sarmiento che incrocia col destro trovando la parata di Frezzotti. Il numero 10 amaranto oro si rifa con gli interessi al 30': gran palla in verticale di Belardo che lo manda in porta; tocco sotto a scavalcare Frezzotti e l'1-0 è realtà.  Poi nel quarto d'ora che separa le due squadre dall'intervallo succede pochissimo, fatta eccezione per un contropiede sfruttato malamente dalla Romulea, con Sarmiento che in uno slancio d'altruismo pesca Pellegrino in fuorigioco.


Secondo tempo

La ripresa vede ben quattro novità in campo. Nella Romulea esce Gioffrè ed entra Galli, mentre Petruzzi rivoluziona l'Accademia con tre sostituzioni, una per reparto. Il primo squillo arriva ll'8' con l'errore in fase di disimpegno di Luccitti che favorisce il recupero palla dell'Accademia. Sfera che giunge a Romani il quale dai 20 metri calcia alto.  Brivido al 18' sulla schiena dell'Accademia quando Belardo calcia dal limite un pallone che sembra innocuo e finisce tra le braccia di Frezzotti. Il pallone però improvvisamente scappa dalle mani del portiere di casa e per poco non faovrisce Menniti. Un secondo tempo davvero brutto, visto che per lunghi tratti è spezzettato da falli ed interruzioni di vario genere. La sfida torna ad accendeersi soltanto al 36' quando un calcio di punizione dello specialista Falanga battuto dal lato corto di sinistra dell'area sbatte in pieno sulla traversa. Romulea poi ancora pericolosa al 38' quando la botta di Menntiti su un pallone crossato dalla destra è centrale e chiama Frezzotti alla respinta. Nel frattempo l'Accademia è rimasta in dieci, p erché Cameo si fa male ed è costretto ad uscire con Petruzzi che ha già effettuato tutti i cambi. La formazione di via di Settebagni con le ultime energie rimaste si proietta in avanti. Borelli scappa via sulla sinistra calcia in diagonale e rimedia un calcio d'angolo. Dalla bandierina palla velenosa di Romani che scappa dalle mani di Arsene e finisce in porta. Subìto il pari la Romulea reagisce e confeziona nel recupero due palle gol per chiudere il match. La prima capita a Sarmiento che solo davanti a Frezzotti in uscita gli calcia addosso. Poi, al 47', botta di Menniti, respinta incerta di Frezzotti e Belardo solo davanti alla porta calcia alle stelle. 


Supplementari

La superiorità numerica della Romulea si fa sentire. Anche se la pressione non è costante. Gli amaranto oro durante il primo tempo sfiorano il gol in due occasioni: la prima con Belardo che calcia fiaccamente col destro tra le braccia di Frezzotti, la seconda con Caggegi che con una giocata area non inquadra la porta. Ad inizio secondo tempo l'Accademia passa di nuovo e trova il vantaggio. Punizione di Romani da poco più di 20 metri in posizione defilata sulla destra, La Posta la sporca, palla che colpisce il palo, Arsene non la manda via e ad un metro dalla linea c'è Morini che insacca.  Il colpo non abbatte la Romulea che si riorganizza e pareggia. Sarmiento prende palla sulla trequarti, allarga a destra per Grimaldi che la mette tesa al centro dell'area. Il pallone schizza ed arriva sui piedi di Settembre che in posizione centrale non può sbagliare. L'apoteosi amaranto oro arriva al 119': Menniti serve in verticale sulla sinistra Belardo che arriva sul fondo e scarica a rimorchio per Sarmiento che dall'altezza del dischetto del rigore infila Frezzotti e firma il successo.