Notizie
Categorie: Giovanili

Fiano Romano, Casadei: "Qui ci si diverte e si impara"

L'istruttore dei classe 2009 del club ci racconta la sua società e come si lavora al suo interno



CasadeiFra gli allenatori pronti per ripartire alla grande al Fiano Romano c'è lui, Cristiano Casadei, istruttore dei classe 2009. In società da tre anni, il tecnico non vedeva l'ora di poter riabbracciare la normalità: una grande stagione con i suoi classe 2009 lo aspetta, fatta di divertimento, apprendimento e condivisione, dopo il lungo periodo della quarantena. “Sono veramente contento di poter tornare al campo ad allenare i nostri bambini”, ci racconta il tecnico, “credo che in questi anni, ma anche considerando una prima esperienza che feci già al Fiano Romano, la società sia cresciuta davvero tanto: anche mio figlio di otto anni è iscritto qui e non potrebbe essere più felice. Un nostro punto di forza? Penso proprio che sia la competenza degli istruttori e la collaborazione che c'è tra gli stessi. Qui remiamo tutti nella stessa direzione: il bene dei ragazzi”. Il pilastro della filosofia della scuola calcio del Fiano Romano è proprio questa. “Sì, noi facciamo del nostro meglio per infondere lo spirito sportivo nei ragazzi che cresciamo, educandoli come persone: per far questo, però, non trascuriamo mai l'aspetto ludico, il senso di appartenenza ai nostri colori e la cultura del rispetto per gli avversari”. Mister Casadei in passato ha allenato nel mondo dell'agonistica, ma la scuola calcio ha sempre il suo fascino particolare. “Sì, ho preferito concentrarmi sul mondo dell'attività di base proprio per poter trasmettere i valori di cui parlavamo. Sono solito dire che qui si fa 'calcio', certo, ma si fa anche 'scuola'. Questo significa che è fondamentale imparare sempre qualcosa e uscire arricchiti dal campo, non solo dal punto di vista tecnico e fisico, ma anche sotto il profilo della testa e del comportamento: aspetti assolutamente prioritari su cui lavorare”. Sul team che allenerà quest'anno, i 2009: “Ho trovato un gruppo entusiasta e già ben preparato grazie al lavoro svolto dai mister Rucco e Del Negro, con cui collaboro in questa stagione. È tangibile la voglia di campo dei ragazzi: lo si vede in ogni esercizio. Stiamo cercando di recuperare tutto questo tempo di inattività curando ogni particolare, anche grazie all'enorme contributo di tutta la società in primis del nostro direttore Luca Ciriaci, sempre presente e disponibile in tutto ed attento ad ogni particolare”.