Notizie
Categorie: Giovanili - UNDER 17 DIL.

Final Six... ai raggi X: ecco le avversarie della Romulea

Alla scoperta delle altre cinque finaliste che a Cesena contenderanno lo Scudetto alla Romulea di Roberto Belardo



Mancano ormai pochissime ore all'esordio della Romulea alla Final Six. Due gironi, due partite decisive, le quali ci regaleranno le due finaliste che si giocheranno lo scudetto a Forlì. Del club amaranto oro abbiamo già parlato, ma quali sono le avversarie che la compagine di Roberto Belardo potrà trovare sulla sua strada? Vediamo, nel dettaglio, le cinque squadre arrivate all'ultimo atto della stagione.

Girone A
Poggio degli Ulivi R.C. - Forlì - Romulea

Girone B Montebelluna - Enotria - Reggio Calabria


POGGIO DEGLI ULIVI RENATO CURI
Poggio degli Ulivi Giovane, ma intraprendente. Il Poggio degli Ulivi Renato Curi ha centrato davvero un grande traguardo in queste Final Six e i classe ’99 abruzzesi saranno i primi avversari della Romulea per la corsa allo Scudetto (appuntamento giovedì alle ore 16.30 al Capanni). Formazione solida, quella del Poggio Degli Ulivi, che ha vinto il campionato con sei punti di distacco sul Pineto Calcio, vincendo tredici delle diciotto partite in campionato chiudendo con la miglior difesa e il miglior attacco del girone. Insomma, massima attenzione, specialmente a Renzo Zippilli, miglior marcatore della squadra con 11 centri all’attivo. Occhio anche a Jacopo Evangelista: segna e fa segnare…


FORLI'

Il Forlì al gran completo

Squadra sicuramente ben attrezzata, il Forlì di Maurizio Giordani si presenta come una delle favorite a queste Final Six. In campionato non c’è stata storia, i biancorossi hanno dominato in lungo e in largo vincendo il Girone H con diciotto punti di vantaggio sulle inseguitrici. Nel fase nazionale, poi, il Forlì ha continuato a stupire tutti, battendo Tau Altopascio e Angelo Baiardo senza particolari problemi. Nove gol fatti e zero subiti: questo il bilancio del triangolare dei romagnoli, inseriti proprio nel girone della Romulea. Giocatore da tenere d’occhio? Tra i tanti, spicca Battistini. Attenzione, il calciatore del Forlì batte anche i calci di rigore!


MONTEBELLUNA

Montebelluna

I veneti non sono più una sorpresa. Competitiva con tutte le categorie, il Montebelluna anche quest’anno è riuscita ad affermarsi a livello nazionale ed arriva a queste Final Six davvero in ottima forma. La brigata di Luca Bressan ha vinto in quadrangolare con Mori, Calcio Trieste e Bozner (quest’ultimi liquidati con un netto 6-0). In questa rosa di ’99 spicca un nome su tutti, ovvero Francesco Barbon. L’attaccante ha deciso proprio la finale del Torneo delle Regioni contro il Lazio, dando un contributo fondamentale al Veneto. Sarà lui l’elemento più pericoloso? Probabilmente sì, ma questo è un gruppo buono, costruito per vincere e che dirà la sua.


REGGIO CALABRIA

Reggio Calabria

Un nome, una garanzia. Il Reggio Calabria (vecchia Reggina Calcio) è una delle compagini più da temere. Per storia, ma soprattutto per quello che ha fatto vedere in questa stagione. Soltanto una sconfitta in campionato, miglior attacco (65) e miglior difesa (17), i classe ’99 hanno esultato anche nella Fase Nazionale dopo un triangolare davvero duro, nel quale i calabresi hanno esultato grazie ai successi contro Panormus e Virtus Avigliano. Il giocatore più pericoloso di questa rosa sembra essere Colica, attaccante con un gran fiuto del gol e vero trascinatore del Reggio Calabria. Arriva a queste Final Six in grande forma: le avversarie sono avvertite…


ENOTRIA

Enotria

Un successo ed un pareggio. Questo il bilancio del triangolare della Fase Nazionale, che ha permesso all’Enotria di staccare il pass per le Final Six. I giovani di Stringhini hanno chiuso il girone al primo posto con 4 punti all’attivo, grazie al 3-1 inflitto al CBS Scuola Calcio e al pari maturato con il Latte Dolce. Un risultato importante per un club che sta crescendo con il passare degli anni e che si presenta a questa manifestazione con tanta voglia di stupire. Non avrà un attacco macina-gol, ma dietro il team lombardo è davvero molto solido: basti pensare che in 30 partite in campionato, l’Enotria ha subito appena 14 gol. Dieci in meno della regular season della Romulea…